Trasformazione Irccs-Neurolesi, la Uil chiede un’audizione in Commissione regionale Salute

Invan Tripodi, segretario generale della Uil, e Pippo Calapai, segretario generale della Uil-Fpl, hanno scritto al presidente della VI Commissione regionale Salute, chiedendo di essere auditi per la vicenda relativa alla trasformazione dell’Irccs-Neurolesi di Messina in Fondazione. La Uil ha già manifestato la sua contrarietà ai propositi dei vertici dell’Irccs-Neurolesi.

Ecco il testo della missiva inviata all’On. Margherita La Rocca Ruvolo.

“La UIL e la UILFPL di Messina sono venute a conoscenza che il direttore generale ed il direttore scientifico dell’IRCCS Neurolesi di Messina, senza aver informato preventivamente le forze sociali, in data 05/08/2020 hanno inviato una nota al Ministero della Salute e per conoscenza all’Assessore regionale alla Salute Regione Sicilia con la quale hanno chiesto la trasformazione dell’IRCCS Neurolesi di Messina in Fondazione. 

A prescindere che tale richiesta è stata emanata in palese violazione della normativa in vigore, stante che il decreto legislativo 288/2003 prevede che solo le IRCCS riconosciute prima dell’entrata in vigore della legge n.3 del 16/01/2003 possono essere trasformate in Fondazioni, la richiesta avanzata dai vertici dell’IRCCS Neurolesi di Messina non appare per nulla convincente.

Infatti, tale operazione potrebbe pesantemente danneggiare il personale dipendente che rischierebbe di avere un rapporto di lavoro differenziato: uno di natura pubblicistica per i lavoratori in servizio alla data della ipotetica trasformazione, mentre il personale assunto successivamente alla costituzione della Fondazione avrebbe un rapporto di lavoro di natura privatistica.

Tale differenza è inaccettabile poiché, tra le altre cose, provocherebbe una disparità di trattamento.

Inoltre, il Consiglio d’Amministrazione previsto per la nuova Fondazione potrebbe avere un costo notevole per le casse della medesima Fondazione e potrebbe rappresentare un ritorno al passato, come quando la sanità veniva governata dai Comitati di Gestione, il cui unico risultato fu la lottizzazione della sanità.

Pertanto, al fine di rasserenare i lavoratori e la collettività messinese, la UIL e la UIL FPL di Messina chiedono un’urgente audizione in VI Commissione Sanità alla presenza dell’Assessore regionale alla salute, al fine di chiarire tutti gli aspetti giuridici relativi alla ipotetica trasformazione dell’IRCCS Neurolesi di Messina”.