Rete Latitudini supporta le rassegne teatrali Il Cortile e MuMe20 OFF

Riparte il Teatro a Messina e riparte anche grazie al contributo della Rete regionale di Drammaturgia contemporanea Latitudini. Sono due le rassegne teatrali che in questi giorni andranno in scena nella Città dello Stretto: Dal 13 luglio al 6 agosto è in programma Il Cortile – Teatro Festival, organizzato dall’associazione “Il Castello di Sancio Panza”, diretta da Roberto Bonaventura, con la collaborazione di Giuseppe Giamboi. Si svolgerà nello spazio interno del settecentesco Palazzo Calapaj – D’Alcontres (accanto al Duomo).  Il primo degli 8 spettacoli previsti vedrà in scena il geniale attore-autore-regista Michele Sinisi, protagonista di una sua personalissima versione di “Amleto”.

Il giardino del Mu.Me. – Museo Regionale Interdisciplinare di Messina, ospiterà la rassegna MuME20 OFF organizzata da Clan Off Teatro insieme all’Associazione culturale Clan degli Attori. Sono in programma 7 eventi teatrali dal 15 luglio fino al 26 agosto.  Lo spettacolo inaugurale è Didon Now di Lina Prosa con Elisa Di Dio e Giorgio Cannata, regia e coreografie di Andrea Saitta.

Il presidente della Rete Latitudini, Gigi Spedale, commenta questo particolare momento che sta vivendo il Teatro a Messina: “In questo difficile periodo storico, gli effetti della pandemia hanno falcidiato le attività di spettacolo dovunque.

Reputo grave  -afferma spedale- l’assenza di adeguate misure di sostegno da parte degli Enti pubblici locali che, specialmente nel Messinese, non hanno saputo o voluto supportare in alcun modo l’ardua ripresa delle attività delle nostre migliori Compagnie teatrali. Tali iniziative, coraggiose in tempi normali (visto il contesto), diventano adesso audaci o addirittura spericolate.

Proprio per questo motivo la Rete Latitudini sente l’obbligo di colmare le lacune nell’azione di Comune, Città Metropolitana ed Ente Teatro e sostenere le rassegne estive di Clan degli Attori e di Castello di Sancio Panza, entrambi soci della Rete. Medesimo sostegno stiamo offrendo a tutte le iniziative degli altri associati in tutta la Regione. Il nostro ringraziamento va alle compagnie di Latitudini per i loro spettacoli di assoluta e riconosciuta qualità e alla Regione siciliana che, con il FURS, ci consentirà di dare il nostro contributo.

Un riconoscimento -conclude Spedale- va al Museo di Messina, che ha regalato un nuovo spazio scenico in una Città dove i luoghi deputati rimangono inaccessibili alla, più che mai preziosissima, iniziativa privata”.