Fuggì in aliscafo durante l’eruzione dello Stromboli, medico indagato

Un medico in servizio a Stromboli, fuggito in seguito alla violenta eruzione del 3 luglio dello scorso anno, è indagato dalla Procura di Barcellona Pozzo di Gotto (Me) con l’accusa di interruzione di pubblico servizio. I carabinieri hanno accertato che il sanitario della guardia medica, subito dopo le forti esplosioni del cratere, avrebbe abbandonato l’isola salendo sull’aliscafo diretto a Milazzo.
Numerosi isolani e vacanzieri si erano lamentati del fatto che recandosi nella sede della guardia medica non lo avevano trovato in servizio. Il legale del medico Gaetano Pino, ha precisato che “a Stromboli era rimasta in servizio una collega per prestare soccorso ai feriti”. I dirigenti dell’Asp 5 avviarono una indagine. Il medico tornò il giorno dopo sull’isola ed oggi è regolarmente in servizio.