Squadra guastatori dell’Esercito fa brillare un ordigno bellico a Castroreale

Una squadra EOD di guastatori, è intervenuta in contrada Porticato, nel comune di Castroreale (ME), per rendere innocuo un altro residuato bellico, una bomba da mortaio da 81 mm di fabbricazione italiana.  L’ordigno è stato distrutto in un luogo idoneo senza causare danni a persone o beni materiali.

Dall’inizio del 2020 i guastatori del 4° Reggimento comandato dal Col. Antonio Sottile, alle dipendenze della Brigata Meccanizzata Aosta di Messina, hanno già effettuato 39 interventi di bonifica in tutto il territorio della Regione siciliana, distruggendo un totale di 1.475 ordigni bellici.

Il personale specializzato dell’Esercito Italiano è il solo abilitato ad intervenire in Italia sui residuati bellici; infatti è necessario possedere un addestramento e una formazione specifica per poter operare con la massima sicurezza data la numerosa varietà e pericolosità di tali ordigni che vengono sempre rinvenuti in un pessimo stato di conservazione.