Bandiera Blu, assegnati i riconoscimenti a S. Teresa di Riva, Tusa e Lipari

In attesa di sapere come trascorreremo le vacanze estive ed, eventualmente, con quali restrizioni, La provincia Messina  conferma anche quest’anno le tre “Bandiere Blu”, riconoscimento internazionale della Foundation for Environmental Education (Fee),  che premia la qualità delle acque di balneazione, il turismo sostenibile, l’attenta gestione dei rifiuti e la valorizzazione delle aree naturalistiche. Per il quarto anno consecutivo, Santa Teresa di Riva riceve l’ambito riconoscimento, insieme a Tusa e Lipari. Le altre Bandiere Blu, in Sicilia, sono state assegnate a Menfi, Ispica, Marina di Ragusa e Pozzallo.

La Bandiera Blu è un riconoscimento internazionale, istituito nel 1987 Anno europeo dell’Ambiente, che viene assegnato ogni anno in 49 paesi, inizialmente solo europei, più recentemente anche extra-europei, con il supporto e la partecipazione delle due agenzie dell’ONU: UNEP (Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente) e UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo) con cui la FEE ha sottoscritto un Protocollo di partnership globale e riconosciuta dall’UNESCO come leader mondiale nel campo dell’educazione ambientale e dell’educazione allo sviluppo sostenibile.

Bandiera Blu è un eco-label volontario assegnato alle località turistiche balneari che rispettano criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio. Obiettivo principale di questo programma è quello di indirizzare la politica di gestione locale di numerose località rivierasche, verso un processo di sostenibilità ambientale.