Coronavirus, i decessi salgono a 21, morta una 87enne e un 64enne di Salina

Il coordinamento per l’emergenza coronavirus nell’area metropolitana informa che una donna di 87 anni è deceduta presso l’ospedale “Papardo” di Messina per insufficienza cardiorespiratoria. Si tratta di una ospite della casa di riposo di Messina “Come d’incanto”. La paziente, già affetta da altre patologie, era risultata positiva al Covid-19.

E’ morto anche il marittimo di 64 anni di Salina che lo scorso 15 marzo era stato trasportato con l’elisoccorso presso il Policlinico di Messina. L’uomo era affetto da altre patologie. Il suo decesso non è stato comunicato, poichè il decesso è avvenuto dopo la diffusione del comunicato stampa del coordinamento per l’emergenza coronavirus.

Dall’inizio dell’emergenza sono pertanto 21 in totale i decessi di persone affette da coronavirus in città e provincia.

Al contempo, si sono registrate altre due guarigioni con relative dimissioni dei pazienti ricoverati: il primo, un uomo di 49 anni, si trovava al Policlinico “G. Martino” di Messina; il secondo, un uomo di 56 anni, si trovava ricoverato presso l’ospedale “Papardo”, sempre a Messina. Entrambi erano ricoverati da circa due settimane. In città e provincia le guarigioni complessive dal Covid-19 salgono così a 14.