Coronavirus, primo caso di contagio a Furci Siculo

Anche nella provincia jonica messinese, nel caso specifico a Furci Siculo, piccolo comune di circa tremila abitanti, è stato registrato il primo caso di Coronavirus. Ad annunciarlo in diretta Facebook, è stato il sindaco Matteo Francilia. Il Comune ha già attivato, come previsto dalle procedure, il Centro Operativo Comunale (COC), avvisando Prefetto e Presidenza della Regione siciliana.

Di tratta di una donna che presta servizio all’IRCCS Neurolesi di Messina. La persona in questione ha contattato il sindaco per riferire della sua positività e di essere in siolamento all’interno della propria abitazione. Ovviamente anche i suoi familiari si trovano in isolamento. La donna, al momento, ha soltanto un leggero raffreddore e non presenta ulteriori sintomi.

Il sindaco Francilia ha auspicato, da parte del governo centrale, provvedimenti restrittivi, visto che l’unico modo per contenere il contagio, è quello di evitare il contatto con altre persone. “I cittadini devono rispettare le regole -ha affermato Francilia-, io non sono un despota sono un cittadino come voi che cerca di proteggere i propri concittadini. Se rimanete dentro casa non fate sacrifici, salvate le proprie vite e quelle degli altri. I sacrifici li fanno medici, forze dell’ordine e chi lavoa in prima linea come la signora contagiata. In questo momento dovete stare sigillati dentro casa”.