A Messina si registra il secondo caso positivo al Coronavirus

L’azione di trasparenza che l’Asp di Messina aveva avviato, comunicando il tampone a domicilio effettuato in provincia di Messina e, successivamente rivelatosi negativo, si è improvvisamente interrotta. Questo potrebbe aumentare la confusione che regna anche a livello nazionale e che, a livello locale, speravamo non ci fosse. Invece anche l’Asp di Messina pare si sia adeguata a quello che finora è arrivato da fonti governative.

Dopo il primo caso positivo di coronavirus, riguardante un Vigile del fuoco di Sant’Agata di Militello, c’è un secondo caso di positività al Coronavirus a Messina, rilevato all’ospedale Papardo. La conferma arriva dal direttore generale del nosocomio Mario Paino.

La persona risultata positiva, è di Messina città e, al momento, si trova in isolamento all’interno della sua abitazione. il tampone, come da prassi, verrà inviato anche a Catania e, successivamente, a Roma.

Il sindaco Cateno De Luca ha dichiarato: “Da ieri sera Abbiamo seguito con ASP e Prefettura l’evoluzione di questo professore universitario in pensione che ha contratto il Coronavirus mediante suo figlio proveniente dall’estero.

Stanotte sono scattate tutte le misure di salvaguardia anche in relazione alla stretta cerchia di persone frequentato da questo malcapitato che per fortuna riguarda solo i familiari”.