Una “multa morale” per i messinesi incivili che parcheggiano in modo selvaggio

Non sarà sicuramente la soluzione al problema, ma servirà quantomeno a far riflettere molti messinesi incivili che ormai, anche per abitudine, parcheggiano in modo “selvaggio” ostruendo il passaggio a disabili, anziani, mamme con carrozzine che vorrebbero utilizzare i marciapiedi per potere spostarsi in sicurezza in città.

Oggi nella sede dell’Atm, alla presenza dei commissari liquidatori, Roberto Aquila e Fabrizio Gemelli  dell’assessore con la delega alla polizia municipale Dafne Musolino,  del direttore generale Natale Trischitta e del comandante della Polizia Municipale Giovanni Giardina, è stato presentata la campagna di sensibilizzazione “Sei padrone del marciapiede?”.

L’iniziativa consiste nell’apporre sul parabrezza delle auto parcheggiate in modo selvaggio, che invita gli automobilisti a non essere incivili e ricorda come, in alcuni casi, il parcheggio selvaggio è stato causa di incidenti anche mortali e che la Corte di Cassazione ha stabilito che parcheggiare male, può costituire reato.

Il volantino ribadisce che: “chi parcheggia in modo non appropriato dovrebbe vergognarsi perché impedisce l’accesso tra gli altri, ai pedoni, a persone in carrozzella, o a mamme con i passeggini, obbligandoli  a camminare nella carreggiata stradale ed esponendoli a pericoli”.

Il Commissario Roberto Aquila, ha riferito che, oltre agli ausiliari del traffico, anche gli studenti, dopo un mini corso di aggiornamento, saranno coinvolti nel progetto e saranno muniti di volantini da apporre sui parabrezza delle auto. L’assessore Dafne Musolino ha ritenuto questa iniziativa, facente parte di un progetto più ampio che vede la città di Messina proiettarsi verso un grado di civilizzazione che sarà massimo con l’avvento della realizzazione della rete “Smart” che prevede l’uso di telecamere e sensori che controlleranno h24 tutta la città e i torrenti.