Legge Milleproroghe potrà consentire l’assunzione dei precari e vigili urbani

La conversione in legge del Decreto Milleproroghe, avvenuto mercoledì scorso, apre uno scenario di fiduciosa attesa per il personale precario del Comune di Messina e per l’assunzione degli agenti di Polizia Municipale, considerato che è stato fissato un nuovo termine – al 31 dicembre 2020 – per il raggiungimento dei requisiti previsti dalla legge Madia.

La Cisl Funzione Pubblica ha così scritto al sindaco Cateno De Luca e al segretario generale del Comune chiedendo che venga approntato un nuovo Programma Triennale del fabbisogno del personale con la previsione della trasformazione del contratto di lavoro da part time a 32 ore a full time a 36 ore per i 279 dipendenti ex precari già stabilizzati a tempo indeterminato nel corso dell’ultimo quinquennio. Ma anche la stabilizzazione di tutti i concorsisti della Polizia Municipale che nei mesi di luglio e agosto 2020 potrebbero essere utilmente assunti a tempo indeterminato alla luce della nuova normativa dando nuova linfa all’asfittico Corpo della Polizia Municipale e l’assunzione a tempo determinato dei vincitori e degli idonei al concorso per 46 posti di agente di Polizia Municipale come proposto anche dal consigliere Libero Gioveni.

La Cisl Fp sollecita anche l’indizione dei concorsi interni per coprire i vistosi vuoti d’organico nei vari profili professionali valorizzando le professionalità acquisite negli anni dal personale di ruolo.