Acqua fredda al “Franco Scoglio”, Rizzo: “Una vergogna, De Luca faccia un cambio di passo”

Sulla incresciosa vicenda accaduta ieri allo stadio Franco Scoglio di Messina, dove calciatori e terna arbitrale hanno trovato la brutta sorpresa di trovare l’acqua fredda nelle docce, è intervenuto il consigliere comunale Massimo Rizzo. L’esponente politico non le manda a dire e preannuncia la convocazione di un tavolo tecnico, per dirimere, per sempre, la questione stadio.

“Non mi sono mai intromesso nelle diatribe ACR ed FC -afferma Massimo Rizzo nella sua pagina Facebook-. Non ho mai condiviso questa duplicazione di squadre e non mi hanno mai appassionato le questioni relative agli acronimi. Entrambe le società portano il nome Messina ed ho rispettato ambedue le compagini. Certo, Messina non è Milano e non può permettersi due società che dividono energie e risorse spaccando in due la città anche nella passione. Ma tant’è. Ne ho preso atto, come penso la stragrande maggioranza della comunità sportiva, attendendo che fosse il campo a “parlare”, in una sorta di selezione darwiniana”.
Rizzo, poi entra nel merito della incresciota situazione che ha fazzo balzare la città di Messina ai disonori delle cronache giornalistiche: “E però, dinanzi alle oscenità, non si può tacere. Pur ribadendo che occorre rispettare chi investe nel calcio e nello sport, l’immagine della città non può essere offesa. Su tante vicende extra rettangolo di gioco ho finto di non sapere, di non vedere e di non sentire, al solo fine di garantire pari condizioni a tutti. Ieri, però, Messina e’ finita ai disonori della cronaca perche’ calciatori e terna arbitrale (tra cui una donna) sono stati costretti a fare la doccia con l’acqua fredda.
Mi sono vergognato. E tanto.
Come se non fossimo nel 2020, come se si giocasse su un campetto di periferia, come se non fossimo la tredicesima città d’Italia. E io non consento a nessuno di offendere la mia città.
Adesso basta!”.
Il consigliere comunale, sollecita il sindaco Cateno De Luca, a fara un “cambio di passo” anche sulla questione degli stadi e, in particolare del Franco Scoglio: “Anche sulla questione stadio, caro Sig. Sindaco Cateno De Luca occorre cambiare passo. Anzi, bisogna accendere il turbo!
Domani chiederò formalmente al primo cittadino la convocazione di un tavolo tecnico per dirimere, e per sempre, la questione dello stadio. In attesa del bando (unica speranza di rinascita) di cui chiederò una rapida pubblicazione, Messina -conclude- non può più sopportare queste figure pessime”.

(Foto Emanuele Villari)