Via libera del Viminale allo sbarco dei migranti a bordo della Open Arms al porto di Messina

In seguito alle richieste avanzate, alle navi Open Arms e Sea Watch 3 sono stati assegnati, rispettivamente, i porti di Messina e Taranto. Lo fa sapere il Viminale, sottolineando che “Francia, Germania, Portogallo e Irlanda hanno già dato la loro disponibilità ad accogliere i richiedenti asilo a bordo”. La disponibilità, informa il ministero, è stata offerta sulla base dell’apertura della procedura di ridistribuzione dei migranti a livello europeo avviata dalla Commissione Ue anche sulla scorta del pre-accordo di Malta. «L’Italia assegna a Open Arms un porto sicuro a Messina. È un grande sollievo per le persone salvate e anche per l’equipaggio. Speriamo di arrivare presto a un meccanismo automatico di sbarco e ridistribuzione senza gli sporchi accordi con Libia». Lo scrive su Twitter il fondatore della Ong spagnola Oscar Camps dopo la decisione del Viminale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *