Erosione costiera lato jonico e tirrenico, De Luca accelera i tempi

A palazzo Zanca, è stato affrontato il tema del l’erosione costiera su tutto il litorale cittadino, lato jonico e tirrenico. Dopo avere effettuato gli opportuni sopralluoghi, abbiamo verificato i tratti di costa che le ultime mareggiate hanno intaccato in maniera incisiva. Con gli assessori Massimo Minutoli e Salvatore Mondello, l’ing. Antonino Cortese ha illustrato lo stato di avanzamento delle progettazioni in atto per rendere esecutivi i progetti in cantiere. Con Salvo Puccio, sono state individuate le strategie da attuare per accelerare i tempi al massimo. Per Galati sono stati predisposti gli incarichi per la redazione della relazione archeologica e di quella ambientale poiché, seppur di competenza della struttura commissariale, è servito a ridurre i tempi burocratici per avviare al più presto la gara per i lavori di completamento per l’importo di 3.500.000,00€. E’ stato verificato lo stato di avanzamento della progettazione per la realizzazione della barriera radente a Contesse, in continuazione della stazione della metroferrovia fronte ex Samar.
Per il versante tirrenico è stato discusso il progetto complessivo che riguarda le zone da Casabianca a Marmora per l’importo complessivo di 12.350.000,00 €. Sono stati approfonditi i tre stralci funzionali che vedranno interessate tutte le zone in erosione. Nelle more della definizione di tali progettazioni esecutive, già munite di studio meteo¬marino e dei pareri ottenuti in conferenza dei servizi, verranno emesse specifiche ordinanze per la messa in sicurezza anche a fronte dello stato di emergenza riconosciuto dalla Regione e dal Governo per gli eventi emergenziali dello scorso novembre.
Il Dirigente Ajello sta già predisponendo gli atti che verranno pubblicati già dal prossimo lunedì.