Una bici elettrica in palio per chi conferirà 20 Kg di differenziata alle isole ecologiche

Coloro i quali conferiranno nelle varie isole ecologiche di Messina almeno 20 kg di differenziata (carta, cartone, vetro, plastica, imballi metallici) e sono in regola con i pagamenti della Tari, parteciperanno all’estrazione di una bili elettrica del valore di circa mille euro. E’ questa l’ultima novità che ha ideato Messina Servizi, per raggiungere il traguardo di 10 milioni di Kg di differenziata entro la fine dell’anno.

Il concorso che mette in palio la bici elettrica, è stato presentato dal Presidente di MSBC Giuseppe Lombardo e dai consiglieri del Cda Mariagrazia Interdonato e Lorenzo Grasso.  L’incontro con la stampa è servito per fare il punto sulla situazione e chiarire alcune situazioni attuali e future. La prima novità, riguarda lo “scontrino intelligente” che verrà rilasciato agli utenti nelle isole ecologiche, per conoscere la situazione reale del conferimento della differenziata.

Il presidente Lombardo ha annunciato che, a partire dal 2021, gli utenti messinesi usufruiranno di uno sconto sostanziale, che si aggirerà intorno al 30%, grazie al recupero crediti degli utenti morosi che, in tanti casi, non hanno mai pagato la tassa dei rifiuti. La raccolta differenziata porta a porta, non eliminerà le isole ecologiche, anzi, le aumenterà e da sei diventeranno otto.

La raccolta porta a porta in centro città, si prevede che possa essere attivata, presumibilmente nel prossimo mese di marzo. Al momento si stanno distribuendo i mastelli e il materiale informativo ai cittadini. L’estensione del porta a porta anche in centro città, dipenderà soprattutto dall’assunzione dei 100 operatori ecologici che attendono uno sblocco burocratico. “La graduatoria deve essere certificata dal Centro per l’Impiego di Messina -ha chiarito il presidente Lombardo-. Non possiamo accettare una graduatoria senza che siano state effettuate le verifiche dei titoli. Le due risposte che ha fornito  l’ufficio -ha concluso Lombardo- sono in contraddizione tra loro e credo che, se la situazione non si risolverà in breve tempo, qualcuno si farà molto male”.