Nessun commerciante è autorizzato a occupare suolo all’interno della Galleria Vittorio Emanuele

“Dopo avere accertato che nessuno dei titolari delle attività che si affacciano sulla Galleria Vittorio Emanuele è in possesso della autorizzazione per l’occupazione suolo (in parte colpa anche del comune), siamo andati avanti a ricostruire la situazione dei proprietari degli immobili per nominare gli Amministratori del Condominio”. Lo afferma il Sindaco di Messina, Cateno De Luca, che oggi si è recato insieme all’assessore Dafne Musolino, nella Galleria Vittorio Emanuele III di Messina per un sopralluogo.
La Galleria è formata da quattro palazzi, e altre botteghe, poste al piano seminterrato. Questi, costituiscono un Condominio che, secondo il Regolamento approvato alla data di costruzione, prevede la nomina di cinque Amministratori che gestiscono gli spazi comuni in modo collegiale.
Il Comune di Messina fa parte del Condominio, ma è anche prioritario in via esclusiva del suolo di calpestio all’interno della Galleria e della volta.
Per ricostituire il Condominio, l’Assessore Musolino ha già fatto predisporre l’avviso di convocazione di assemblea che si svolgerà verso la metà del mese di Gennaio 2020 e gli avvisi verranno spediti a breve.
“Oltre il Condominio -prosegue Cateno De Luca-, la Galleria deve tornare ad essere un luogo elegante e un punto di riferimento per i messinesi. Per raggiungere questo obiettivo non lesiniamo impegno e risorse. Oggi verrà eseguita una pulizia straordinaria del pavimento e verranno sequestrati e portati via tutti gli arredi che sono stati abbandonati all’interno”.
I titolari delle attività sono stati invitati a rimuovere tutti i tavoli, sedie e separè collocati all’interno della Galleria per consentire le operazioni di pulizia straordinaria. Alle ore 13,00 verrà posizionato l’Albero di Natale che l’amministrazione ha deciso di collocare dentro la Galleria unitamente alle luminare.
“Per quanto riguarda tutte le occupazioni -spiega il primo cittadino-, stiamo predisponendo delle Linee Guida per dettare un criterio di uniformità estetica che deve costituire il canone di eleganza e decoro al quale tutti i titolari dovranno conformarsi sia per gli allestimenti di tavole e sedie che per le insegne e gli altri elementi di arredo all’esterno.
Abbiamo già convocato una conferenza con la Soprintendenza Beni Culturali, il Vice Sindaco, l’Assessore Musolino e tutti i Dirigenti preposti ai servizi interessati per la definitiva regolamentazione di tutti gli aspetti della Galleria, per programmare le opere di manutenzione ordinaria e straordinaria, la costituzione di un Comitato di Gestione per disciplinare l’apertura e la chiusura dei cancelli. Ma prima di tutto -conclude De Luca-, l’Ufficio Tributi è stato incaricato oggi stesso di verificare la regolarità della posizione di tutti gli operatori con i tributi comunali”.