Cantieri di Servizio, ci sarà una proroga? Quale personale sarà utilizzato?

Tra circa 10 giorni i cantieri di servizio, che dallo scorso mese di settembre stanno operando sparsi per la città attraverso l’impiego di centinaia di lavoratori, termineranno il periodo previsto di 3 mesi. Al momento non è certo se e come proseguiranno in futuro. Se lo chiedono i lavoratori attualmente in servizio e coloro i quali sono in graduatoria e non sono stati selezionati per svolgere tale compito.

Ci sono varie “scuole di pensiero” sull’argomento. La prima sostiene che ci sarà una proroga del periodo lavorativo con gli stessi lavoratori, la seconda che, una volta terminato il periodo trimestrale, si procederà con lo scorrimento delle graduatorie in particolare in quei cantieri che ancora non sono stati ultimati.

Si potrà ben comprendere, quindi, come lo stato di incertezza rischi di creare facili aspettative non soltanto fra gli attuali addetti, ma anche fra chi non ha avuto ancora l’opportunità di poter accedere ai cantieri.

Pertanto, in virtù di quanto sopra esposto e al fine di fare la necessaria chiarezza nel rispetto di chi si attende gli opportuni riscontri occupazionali, il consigliere comunale Libero Gioveni ha depositato una interrogazione per conoscere. come intendano procedere in merito alle attività dei cantieri di servizio, ossia, nella fattispecie, si chiede di sapere: se i cantieri proseguiranno anche dopo il periodo previsto di 3 mesi; quali e quante maestranze verranno impiegate in caso di prosecuzione delle attività.