Eppela concede un secondo step, L’Isola del Sorriso si amplia, soddisfatto Silvio Irilli

La prima fase della raccolta fondi on line, si è conclusa in modo egregio e oggi l’artista Silvio Irilli, di Ospedali Dipinti, che realizzerà “L’Isola del Sorriso”, ha voluto ringraziare, nel corso una conferenza stampa tenutasi nell’Aula Magna del Policlinico Gaetano Martino di Messina, tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione del progetto. Un ringraziamento particolare anche alla Direzione del Policlinico Gaetano Martino di Messina che ha accolto l’invito dell’Associazione ABC a partecipare attivamente alla raccolta fondi. A dare il via sono stati il Direttore Generale Giuseppe Laganga e il Direttore Sanitario Antonino Levita, che hanno voluto inaugurare la raccolta fondi del Policlinico, inserendo una busta all’interno della cassetta di ABC, contenente una loro donazione personale, alla quale seguirà quella degli altri operatori sanitari del nosocomio messinese.

Il Direttore Generale, esternando la propria emozione ai presenti ha così esordito: “Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato a questa raccolta fondi, ma adesso è arrivato il momento di fare noi uno sforzo e iniziare all’interno di questa azienda a donare e voglio essere io il primo a iniziare questa raccolta fondi”.  Dopo il gesto di generosità del DG Laganga, è stata la volta di Silvio Irilli: “Per la prima volta Ospedali Dipinti oltrepassa lo Stretto e sbarca in Sicilia, grazie al grande impegno dell’Associazione ABC. Già dal primo contatto avevo intuito che qualcosa di importante si sarebbe potuto realizzare. E così sarà. Noi non realizziamo solo una decorazione -ha spiegato l’artista-, il nostro obiettivo è quello di far interagire i bimbi con l’ambiente e consentire ai medici di dare un corso di terapia più leggero. Negli ultimi dieci giorni -ha sottolineato Irilli- abbiamo avuto una bellissima sorpresa con tre scuole (Verona Trento, IC Venetico, IC Torregrotta ndr) che si sono aggregate alla raccolta fondi. Il nostro sogno è quello di creare un ambiente a misura di bambino. Vi avevo promesso una sorpresa e adesso la sveliamo”. La sorpresa è stata svelata tramite un video proiettato nell’Aula Magna del Policlinico, per annunciare che, oltre alla Sala d’Attesa del reparto Neuropsichiatria Infantile (primo obiettivo da realizzare), sarà dipinta una parte dell’atrio di ingresso del padiglione NI, e una stanza del Pronto Soccorso Pediatrico che verrà trasformata in Acquario. Infine, la piattaforma Eppela.com, visto il buon successo della raccolta appena conclusa, ha consentito un secondo step riaprendo la raccolta fondi per altri 40 giorni al link http://www.eppela.com/ospedalidipintistep2 per  poter raccogliere ulteriori fondi e far sì che si possa ampliare la superficie dell’Isola del Sorriso, in modo da accogliere i bimbi ospedalizzati in un ambiente a loro più consono.