Disabili e sport, in Sicilia come in Piemonte e Friuli, presentato un disegno di legge

E’ stato depositato oggi un disegno di legge a firma dell’On. Antonio Catalfamo, capogruppo all’Ars per Fratelli d’Italia, recante il titolo: “Interventi a sostegno della pratica sportiva e dell’integrazione delle persone con disabilità”.

“Il mondo dello sport ha in sé un vulnus di carattere normativo regionale che dovrebbe disciplinare il rapporto con l’inclusione sociale – dichiara Catalfamo – In linea di principio infatti questa normativa, ispirata dai riferimenti di successo della Regione Piemonte e della Regione Friuli Venezia Giulia, pone gli accenti su cosa e come si debba intendere questo delicato ma fondamentale rapporto per la nostra società. E’ stato infatti dimostrato che lo sport può aiutare seriamente la disabilità e il disabile soprattutto nel rapporto con la società. Sulla base di queste considerazioni si muove questa proposta normativa, nel solco dell’integrazione e della inclusione concreta e fattiva. In aggiunta a questo percorso anche due proposte con copertura di spesa che, coadiuvati dal CONI, consentirebbero l’istituzione di una Scuola dello Sport e di una serie di borse di studio pensate per atleti e insegnanti per elevare anche gli standard di qualità del nostro sport e creare una rete di eccellenze.”

Conclude il deputato:

“Obiettivo della legge è anche arginare i problemi culturali che ruotano ancora intorno al mondo della disabilità promuovendo politiche di sensibilizzazione e condannando invece le ghettizzazioni del settore.”