Guasto al Frecciargento per Reggio Calabria, Trenitalia lo sostituisce con un Frecciarossa, quindi si può

Ciò che prima sembrava impossibile, adesso è una realtà e lo dimostrano i fatti. Nei giorni scorsi un guasto al Fecciargento Roma Termini – Reggio Calabria Centrale, ha costretto il convoglio a fermarsi alla stazione di Napoli Afragola. Considerato il periodo Pasquale e il treno strapieno di utenti, le Ferrovie dello Stato hanno deciso di sostituire il convoglio con un Frecciarossa ETR 500 che, per la prima volta nella storia di questo servizio, è arrivato fino a Reggio Calabria, dimostrando che questa tipologia di convoglio può raggiungere l’estremo sud.

“È quello che già sta accadendo nel resto d’Italia – afferma Roberto Galati presidente dell’associazione Ferrovie in Calabria-: esistono dei Frecciarossa da Milano centrale fino a Taranto, passando per Potenza, su una linea ferroviaria a binario unico; a breve verranno incrementati i Fecciarossa tra Milano centrale e Lecce che percorrono linee ad alta velocità per circa il 30% del percorso. Esiste un Fecciarossa da Genova fino a Venezia Santa Lucia. Non vediamo perché a questo punto non debba esistere un collegamento Frecciarossa diretto tra Reggio Calabria centrale e Milano centrale ed eventualmente con prolungamento fino a Torino Porta Nuova.

Ai tanti detrattori – prosegue Galati – facciamo quindi notare che sulla Ferrovia Tirrenica Meridionale il Frecciarossa, seppur non a 300 km/h, ci può viaggiare: non c’era certamente bisogno di questo evento per dimostrarlo, poiché tali convogli hanno la circolabilità totale sulla Salerno – Reggio Calabria, ma cogliamo l’occasione per rilanciare con forza la nostra battaglia per chiedere un Frecciarossa Reggio Calabria Centrale – Milano Centrale/Torino Porta Nuova. Ricordiamo che tale servizio sfrutterebbe le linee AV per il 70% del proprio percorso, a differenza per esempio dei Frecciarossa adriatici che circolano in AV solo tra Bologna e Milano. Senza dimenticare che anche Taranto, Perugia ed Udine sono città raggiunte dai Frecciarossa, fuori dalla rete AV”.