Assemblea generale dei quadri e dei delegati della Fp Cgil di Messina con la Segretaria Generale Serena Sorrentino

Si riuniranno il prossimo martedi’ 7 febbraio, dalle ore 11,00 alle ore 14,00, presso il Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca, i quadri e i delegati della Funzione Pubblica della Cgil di Messina per discutere di tutti i problemi che attanagliano il mondo del lavoro. Un incontro “arricchito” dalla presenza della giovane neo segretaria della Fp Cgil Nazionale, Serena Sorrentino, 35 anni, eletta dopo aver ricoperto, dal giungo del 2010, il ruolo di segretario confederale.

“L’assemblea generale – afferma la segretaria generale della Fp Cgil di Messina, Clara Crocé – sarà l’occasione per ripercorrere i momenti delle più significative vertenze cittadine che hanno visto questa sigla sindacale sempre in prima linea per la difesa dei diritti dei lavoratori. E saranno proprio i lavoratori a raccontare le sofferenze e le difficoltà affrontate nel corso degli ultimi anni, e che si continuano ad affrontare”. Ad “accompagnare” la viva voce dei lavoratori, video e foto che immortalano le tante battaglie combattute dalla Fp Cgil.

Tante le testimonianze che si alterneranno: dai lavoratori del terzo settore a quelli delle Agenzie delle entrate, passando per i precari e il personale del settore dell’igiene ambientale. Tra tante voci, anche quella di un vigile del fuoco impegnato fino a qualche giorno fa nelle operazioni di soccorso presso l’Hotel di Rigopiano.

Nel corso dell’Assemblea, oltre che essere effettuata una carrellata delle vertenze sindacali raccontate da chi ne è stato protagonista, verrà dato spazio anche i due quesiti referendari che vedono impegnata la Cgil: si all’abrogazione del sistema voucher, sì alla responsabilità in solido sugli appalti per il committente imprenditore o datore di lavoro (appaltante) che decide di affidare ad un’altra impresa (appaltatore) la realizzazione di lavori, forniture o servizi.

Alla neo segretaria, che ha seguito in prima persona la stesura della Carta dei Diritti Universali, spetterà fare il punto sulla situazione dei rinnovi contrattuali dei lavoratori, ad oggi sono infatti oltre 50 i contratti, tra pubblici e privati, che riguardano i dipendenti che garantiscono i servizi pubblici.