32 nuove telecamere per la tutela della pubblica sicurezza a Milazzo

La giunta municipale di Milazzo ha approvato il regolamento per la disciplina della videosorveglianza sul territorio comunale. Si tratta di un adempimento importante che consentirà di mettere in funzione le 32 telecamere che sono state installate grazie ai fondi messi a disposizione dal Ministero che ha approvato un progetto ministeriale.

Nel Regolamento si individuano le finalità del sistema di controllo che ha come obiettivo l’attivazione di misure di prevenzione e di tutela della pubblica sicurezza in ambito comunale; la ricostruzione, anche in tempo reale della dinamica di atti vandalici o azioni di teppismo nei luoghi pubblici di principale frequentazione, per permettere  un pronto intervento della Polizia Locale e delle Forze dell’Ordine a tutela del patrimonio pubblico; la vigilanza sul pubblico  traffico  per consentire l’immediata  adozione di idonee contromisure  e/o l’applicazione di sanzione amministrative  previste dal Codice della Strada o da Regolamenti Comunali; la rilevazione  di dati anonimi per  l’analisi  dei flussi di traffico  e per  la predisposizione  dei piani comunali del traffico; il monitoraggio delle disposizioni concernenti modalità, tipologia e orario di deposito dei rifiuti, anche ai fini dell’applicazione di sanzioni amministrative e più in generale rappresenterà uno strumento operativo di protezione civile sul territorio comunale.

Responsabile della gestione ed il trattamento dei dati è stato designato dal sindaco il Comandante del Corpo di Polizia locale, il quale avrà l’onere di vigilare sull’utilizzo dei sistemi e sul trattamento delle immagini e  dei  dati  in  conformità   agli  scopi perseguiti  dal  Comune  ed  alle  altre  disposizioni normative  che disciplinano la materia ed in particolare alle disposizioni impartite dall’Autorità Garante per la protezione dei dati personali.

Nelle strade e nelle piazze in cui sono posizionate le telecamere, sarà affissa un’adeguata segnaletica informativa, mentre il Comune informerà dell’avvio  del trattamento dei dati personali con l’attivazione dell’impianto di videosorveglianza, mediante il sito internet del Comune .