Risultato tennistico al Franco Scoglio, Acr Messina asfalta il Troina con un secco 6-0

L’Acr Messina riscatta immediatamente la sconfitta della gara precedente con il fanalino di coda Rende, con una vittoria che non ammette repliche. La formazione di Novelli asfalta letteralmente il Troina con un netto 6-0 grazie alle reti messe a segno da Arcidiacono, Foggia, Addessi, Aliperta, Bollino e Manfrellotti. Con questa vittoria, i peloritani confermano di essere con ampio merito la capolista. I biancoscudati sono, infatti, la squadra più completa del campionato costruita con criterio per vincere il Girone I. I calciatori sono messi in campo benissimo da un tecnico che si conferma sempre più concreto e pragmatico. Promossa, quindi, la gestione tecnica affidata al gruppo salernitano guidato da Del Regno e Bove, che si sono dimostrati conoscitori della categoria e capaci di costruire, da zero, una squadra che è nata per vincere il campionato e, se non ci saranno rivoluzioni particolari, non avrà alcun problema a raggiungere l’obiettivo.

La gara è stata, praticamente, a senso unico con i padroni di casa che si sono riversati in avanti sin dal primo minuto. Al 17’ Arcidiacono raccoglie un cross di Cascione e insacca in rete: 1-0. Quattro minuti prima dello scadere del tempo regolamentare della prima frazione, l’arbitro concede un penalty all’Acr Messina per un netto fallo di mani di Puleo. Si incarica della battuta Foggia e non sbaglia: 2-0.

Nella ripresa, al secondo giro di orologio, Addessi di sinistro dal limite firma la rete del 3-0. Qualche minuto dopo Mbaye atterra Foggia in area, il direttore di gara assegna il calcio di rigore ed espelle il calciatore ospite. Il penalty è calciato da Aliperta e realizza il 4-0. Gli ospiti cercano il gol della bandiera e lo fanno con l’ex Fc Messina Balistreri, che colpisce l’incrocio dei pali. Ma l’Acr non è ancora pago del risultato e Bollino fa tutto da solo, entra in area e non lascia scampo ad Aiolfi: 5-0. A completare il risultato tennistico ci pensa il neo entrato Manfrellotti che firma la rete del 6-0, dedicata al futuro nascituro.

Foto Emanuele Villari

Fotogallery @ph Emanuele Villari

acr_troina_santo
acr_troina_novelli
acr_troina_prato
acr_troina_inzio
acr_troina_esultanza
acr_troina_azione6
acr_troina_azione4
acr_troina_mascara
acr_troina_azione5
acr_troina_aziione
acr_troina_azione2
acr_troina_manfrellotti
acr_troina_azione7
acr_troina_azione3
acr_troina_arcidiacono
acr_troina_santo acr_troina_novelli acr_troina_prato acr_troina_inzio acr_troina_esultanza acr_troina_azione6 acr_troina_azione4 acr_troina_mascara acr_troina_azione5 acr_troina_aziione acr_troina_azione2 acr_troina_manfrellotti acr_troina_azione7 acr_troina_azione3 acr_troina_arcidiacono