Fc Messina rischia a Vallo della Lucania, poi si accontenta del punticino

A Vallo della Lucania il Fc Messina conquista un punto immeritato per quanto visto in campo, contro una Gelbison che è sicuramente una buona squadra di categoria e avrebbe ampiamente meritato la vittoria. Ma considerato i progetti della squadra messinese, non è sicuramente questo il modo di affrontare qualunque gara, se si vogliono mantenere i propositi di vittoria finale del campionato. E’ questo, infatti, l’obiettivo mai celato della società del presidente Arena che, in questa stagione, non ha mai brillato e ha conquistato punti grazie a individualità che sono sicuramente importanti. Il Covid e le interruzioni del torneo non possono sicuramente costituire un alibi per nessuno e vedere una formazione che è partita per ammazzare il campionato, difendere per tutto il secondo tempo il punticino, non è sicuramente ciò che i tifosi si aspettano. Da settimane il presidente Rocco Arena e Marco Rizzieri vanno ripetendo che la rosa è competitiva e ciò che arriverà sarà solo “la ciliegina sulla torta”. Noi, invece, riteniamo che anche oggi, come durante il corso di questo campionato, si sono palesati evidenti lacune nel reparto offensivo e la rosa non è competitiva in tutti i reparti come dovrebbe essere. D’altronde i numeri non sono un’opinione, basta vedere quanti gol hanno realizzato gli attaccanti del Football Club per confermare che il reparto avanzato è davvero deficitario. Unica nota positiva di oggi, è stato l’esordio di Bianco che ha fatto vedere ottimi numeri e si è ben inserito negli schemi della squadra. I gol della gara odierna sono arrivati nella prima frazione di gioco: al 12’ Maiorano di testa da breve distanza su corner e al 18’ Palma, anch’egli di testa, ribadisce in rete un cross di Marchetti.

Nella ripresa in campo c’è stata solo la Gelbison che ha schiacciato nella propria metà campo la formazione messinese. I padroni di casa hanno rischiato più volte di passare in vantaggio, ma grazie alle prodezze di Marone non sono riusciti a mettere a segno il gol della vittoria. Fc Messina senza anima e senza alcun gioco, con tanti palloni buttati in avanti alla “viva il parroco”, tipici della squadre di bassa classifica, ha davvero rischiato tanto. Negli ultimi minuti gli ospiti hanno anche perso tempo, solo per difendere il punticino. Atteggiamento che una formazione con gli obiettivi prefissati come il Fc Messiina non dovrebbe mai fare. L’unica speranza è che nei prossimi giorni il duo Arena-Rizzieri si renda conto di ciò che davvero necessita questa squadra e non perda altro tempo prezioso, altrimenti i sogni di inizio stagione rimarranno nel cassetto.