Un “brodino caldo” per l’Acr Messina che conquista solo un punto contro la Gelbison

Doveva essere una “formalità” la gara odierna dell’Acr Messina contro la Gelbison, ma la formazione di casa, che sin dall’inizio del campionato ha dichiarato di voler disputare un campionato di vertice, ha rischiato, addirittura di essere sconfitto da una formazione che tecnicamente è nettamente inferiore ai giallorossi. Oggi i padroni di casa hanno costruito tanto e creato diverse palle gol, ma non sono riusciti ad avere la giusta cattiveria per concretizzare quanto costruito. Complice anche una sorta di nervosismo per essersi trovati in svantaggio nei primi minuti della gara, grazie a un calcio di rigore realizzato dal capitano Uliano. L’Acr si è riversata in avanti per recuperare lo svantaggio e c’è riuscita al 17’ con un gol di Bollino su calcio di punizione. Nel momento in cui i giallorossi dovevano ricompattarsi e riprendere in mano la gara, arriva una leggerezza della difesa e una mezza topica del portiere Lai, che consentono a Uliano di raddoppiare con un gran sinistro. A dimostrazione che la quadra oggi era nervosa, arriva anche la seconda ammonizione di Foggia che inguaia i compagni anche per la prossima gara.

Ad inizio ripresa Gelbison spreca una ghiotta occasione da rete con Figlioli che, da breve distanza, non riesce a insaccare. Risponde l’Acr Messina con Addessi che, da due passi, non riesce a superare D’Agostino protagonista di un gran intervento. Il portiere ospite sarà protagonista dopo qualche minuto anche su tiro di Cristiani. Gelbison pensa prima a non prenderle, ma quando ha l’opportunità tenta  il blitz come al 51’ con Figlioli che costringe Lai a salvarsi smanacciando la sfera. L’Acr continua a macinare gioco, prima Sabatino sfiora il palo, poi Cristiani tira sull’esterno della rete. Al 78’ Addessi viene pescato bene grazie a un traversone dalla trequarti e si ritrova nuovamente a tu per tu con D’Agostino, ma stavolta non sbaglia e segna la rete del 2-2. L’ultima azione pericolosa della gara la cosruiscono gli ospiti con Gagliardi che, da due passi tira, ma Cascione respinge con un intervento prodigioso. Dopo 4 minuti di recupero il risultato non cambia e l’Acr Messina conquista solo un punto. Una società che ha obiettivi importanti non può perdere punti preziosi per strada con squadre che, oggettivamente, sono tecnicamente inferiori. Domenica prossima trasferta a Roccella contro la penultima della classe.

(Foto Emanuele Villari)

Fotogallery Emanuele Villari

sciotto
ferazzoli
novelli
acr_gelbison_azione2
acr_gelbison_dagostino
acr_gelbison_azione4
acr_gelbison_gol4
acr_gelbison_azione3
acr_gelbison_azione
acr_gelbison_gol
acr_gelbison_gol2
acr_gelbison_gol3
acr_gelbison_inizio
acr_gelbison_arcidiacono
sciotto ferazzoli novelli acr_gelbison_azione2 acr_gelbison_dagostino acr_gelbison_azione4 acr_gelbison_gol4 acr_gelbison_azione3 acr_gelbison_azione acr_gelbison_gol acr_gelbison_gol2 acr_gelbison_gol3 acr_gelbison_inizio acr_gelbison_arcidiacono