Elezioni amministrative, nel messinese trionfo del centrodestra, ecco tutti i sindaci eletti

Le elezioni amministrative nella provincia di Messina vedono una netta prevalenza del centrodestra che vince in diversi comuni e si aggiudica anche le poltrone di città come Milazzo e Barcellona Pozzo di Gotto.

Nel comune del Longano Pinuccio Calabrò, candidato unitario del centrodestra a Barcellona Pozzo di Gotto, avvocato, delfino del deputato all’Ars Tommaso Calderone (eletto consigliere comunale), ha vinto al primo turno con un consenso del 60,02%, staccando il candidato sostenuto dal centro sinistra e Movimento 5 Stelle Antonio Mamì che ha ottenuto il  32,7%. Soltanto il 7,52% per Salvatore Sottile, espressione del movimento sovranità Vox Italia che fa riferimento al filosofo Diego Fusaro.

A Milazzo vince l’ex assessore Pippo Midili, sostenuto da liste di centrodestra con una percentuale del 42,8% (bastava superare la soglia del 40% per vincere al primo turno).  Staccato di quasi 20 punti percentuale Lorenzo Italiano che ottiene l’accesso al consiglio comunale

A Malvagna Vince Nino Panebianco con il 44,7% delle preferenze, e ha avuto la meglio sull’uscente Giuseppe Cunsolo per 30 voti. Terza posizione per Luca Giuseppe Orlando, vicesindaco uscente.

A Savoca gli elettori hanno scelto la continuità, premiando Massimo Stracuzzi, eletto con il 52,87% di preferenze. Stracuzzi ha ricoperto il ruolo di presidente del consiglio comunale nell’Amministrazione uscente targata Bartolotta. Lo sfidante Giuseppe Muscolino, ha ottenuto il 47,13% di preferenze.

Il Sindaco di Giardini Naxos è Giorgio Stracuzzi che ha ottenuto quasi il 30% di preferenze e supera di circa 5 punti percentuale Agatino Salvatore Bosco.

È Filippo Ricciardi il nuovo sindaco di Limina che ha avuto la meglio sul sindaco uscente Marcello Bartolotta con cui ha condiviso 24 anni di amministrazione alla guida del paese. Ricciardi ha ottenuto il 59,34%,delle preferenze,  mentre Bartolotta il 40,66%.

A Raccuja il sindaco sarà Ivan Martella ottenendo il 55,25% delle preferenze.. L’inossidabile e recordman di legislature Carmelo Lo Monte ha superato per due voti di scarto il rivale e sarà sindaco nella sua roccaforte Graniti. Nessuna sorpresa a San Salvatore di Fitalia dove l’unico candidato Giuseppe Pizzolante ha dovuto soltanto attendere la chiusura delle urne per festeggiare la sua elezione a sindaco. Filippo Gullo è il nuovo sindaco di Basicò, anch’egli come Lo Monte si è imposto per due voti sul sindaco uscente Nino Casimo.

Il nuovo sindaco di Naso è Gaetano Nanì che ottiene il 59,4%di preferenze, sbaragliando la concorrenza tutta al femminile di Sara Caliò e Gisella Pizzo. Mirto incorona il sindacalista Zingales che ottiene oltre il 60% di preferenze e supera di gran lunga lo sfidante Fedele Fiocco.