Il Fc Messina rimedia una pesante sconfitta in casa della matricola Dattilo

La scorsa settimana avevamo evidenziato come questo torneo di Serie D non avesse squadre “materasso” e anche le matricole avrebbero dato filo da torcere a tutti. Oggi Il Football Club Messina torna da Trapani a mani vuote e rimedia la prima sconfitta stagionale. Il Dattilo, seconda matricola affrontata consecutivamente, ha la meglio sui giallorossi grazie alla rete al 6’ di capitan Sekkoum, che realizza il goal partita con un beffardo calcio di punizione. Per il resto solo FC Messina, che dopo un primo tempo senza idee e con tanta confusione, reagisce nella ripresa trovando le parate dell’ottimo Giappone. La gara termina 1-0 per i padroni di casa.

Il primo dispiacere in campionato dei peloritani, che speravano in un risultato ben diverso al “Provinciale” ma la rabbia agonistica generata dal vantaggio dei locali, non si tramuta nella rimonta come accaduto sette giorni fa contro il San Luca. Tra i giallorossi spiccano la prestazioni dell’under Gille, spina nel fianco della retroguardia biancoverde per larga parte del match, e gli ingressi dalla panchina di Gaspar e Mukiele. Sette giorni per analizzare gli errori e reagire immediatamente nella gara casalinga contro il Troina, capace di pareggiare all’Aci e Galatea di Acireale.

Ancora una volta, però, c’è da evidenziare che nel settore avanzato c’è molto da lavorare. Il Dg Rizzieri ha garantito che la settimana prossima arriverà il bomber tanto atteso, ma non sarà subito disponibile per via del transfert, ma nel frattempo ci si potrà consolare con il rientro di Carbonaro.