L’Acr Messina agguanta il pari al 93′ grazie a una rete di Crucitti

Solo un pari per l’Acr Messina che, allo stadio “Mimmo Rende”, conquista un punto contro il Castrovillari, strappato in pieno recupero con il solito Crucitti.
Primo quarto d’ora di studio ma gli opsiti sono più propositivi con qualche iniziativa a destra di Saverino e Crucitti che Aiolfi riesce a neutralizzare. Tanto possesso, il Messina tiene sempre il pallino del gioco, ma la prima conclusione arriva solo al 36’: Arcidiacono allarga per Crucitti a sinistra, cross basso ribattuto, la sfera torna sui piedi del capitano che tenta il tiro da posizione defilata ma Aiolfi riesce a respingere. Al 38’ risponde il Castrovillari con Guarracino che trova in area La Ragione, destro di prima intenzione tra le braccia di Avella. Al 42’ Cristiani ruba palla a centrocampo e scatta in contropiede, dentro per Rossetti che tenta il destro immediato, Aiolfi respinge ancora su Cristiani che calcia sul fondo un rigore in movimento. L’ultima occasione della prima frazione è di marca calabrese: al 45’ cross da destra di Barilaro, colpo di testa di Guarracino, bloccato da Avella.
Il secondo tempo si apre con due cambi per i locali, pioggia battente ma soprattutto, al 5’, con il vantaggio dei rossoneri con Barilaro che, di testa, devia in rete l’angolo di Gagliardi. Il gol incoraggia i locali, mentre l’Acr Messina ci mette un po’ a riorganizzarsi e mister Zeman si gioca anche le carte Fragapane e Manfrè, portando Saverino e Crucitti a centrocampo. Al 25’, però, è ancora il Castrovillari pericoloso con La Ragione, che riceve palla da Consiglio al limite e calcia. Avella è pronto e respinge. I giallorossi replicano al 28’, quando Saverino sfiora il gol fiondandosi su un pallone respinto dalla difesa, ma il destro in corsa finisce a lato. Il Castrovillari gestisce e punge in contropiede: al 30’ parte La Ragione, conclude dal limite e ancora Avella alza in angolo. Sul successivo corner, colpo di testa alto di Vona. Al 34’ ancora Saverino calcia alto, mentre due minuti dopo riparte Arcidiacono, palla in area a Rossetti che fa fuori un difensore e calcia, ma Aiolfi è bravo a respingere. Al 40’ ancora il portiere calabrese si supera su Emiliano, che colpisce di testa sulla punizione di Crucitti. Minuti finali di grande intensità: al 41’ Gagliardi manda a lato dopo un veloce contropiede, mentre al 43’ l’Acr Messina ha la palla del pari. Vona commette fallo in are su Rossetti ed è rigore: dal dischetto va Crucitti, ma Aiolfi si dimostra insuperabile e respinge. Sembra una partita sfortunata, ma la pressione finale dei giallorossi viene premiata al 48’: cross da destra di Manfrè, tocco a centro area di Arcidiacono che diventa un assist per Crucitti, bravo a incrociare sul secondo palo e insaccare alle spalle di Aiolfi, riscattando così l’errore sul rigore.