Bevis firma il gol vittoria con la Palmese e riporta il FC Messina in zona play off

E’ stata una gara più ostica del previsto che, alla fine, con molta sofferenza, il FC Messina ha vinto, conquistando tre preziosissimi punti che la lanciano nuovamente in zona play off. Il gol vittoria è arrivato a due minuti dalla fine del tempo regolamentare e porta la firma di Bevis, ma nell’arco di tutta la gara, i padroni di casa hanno avuto tantissime occasioni da rete, alcune sprecate malamente, altre neutralizzate da un ottimo Cannizzaro che è stato il migliore in campo della Palmese. Oggi si sono visti tanti errori da una parte e dall’altra, a causa di un terreno di gioco davvero in pessime condizioni e, considerato che non piove da tanti giorni, è chiaro che la mancata manutenzione ha trasformato un rettangolo di gioco perfetto, in un campo di patate.

Il FC Messina sin dal primo minuto si riversa in avanti e dopo otto minuti di gioco, spreca una ghiotta occasione con Quitadamo, servito benissimo in area da Fissore. Il giocatore di casa, da sue passi, svirgola la sfera che diventa facile preda di Cannizzaro. Alla mezz’ora i padroni di casa costruiscono un’altra pericolosissima azione offensiva, neutralizzata da Cannizzaro che, in tuffo, respinge con i pugni e allontana il pericolo. Dopo quattro minuti, Dambros, oggi uno dei migliori in campo, fa tutto da solo, salta due avversari come birilli, il suo tiro termina di poco alto. Il brasiliano al 40’ spara a botta sicura, ma Cannizzaro compie un vero miracolo, vola e, con la manona, devia in corner.

La ripresa inizia come è finita la prima frazione di gioco e, dopo cinque giri di orologio, Bevis serve bene Coria, che inzucca, ma la sfera si stampa sulla traversa. Poi sarà la volta di Casella a divorarsi un gol facile. Fissore serve bene il compagno all’altezza dell’area piccola, il difensore tutto solo, colpisce di testa e non inquadra la porta. Quattro minuti dopo, punizione di Coria dal limite, la sfera sfiora il palo. Dopo 64 minuti di gioco, Marone, che fino a quel momento era stato spettatore non pagante, si supera su un calcio di punizione calciato dall’ex Misale, la sfera impatta sulla barriera, prende una traiettoria velenosa e, solo un colpo di reni dell’estremo difensore giallorosso, riesce a evitare il peggio. I padroni di casa ci provano ancora con Marchetti su calcio di punizione e con Bevis che si inserisce per vie centrali, ma il suo tiro impatta su un difensore. Lo stesso Bevis serve benissimo Coria che, di testa sfiora l’incrocio dei pali. II tempo scorre e la porta della Palmese sembra stregata ma, a due minuti dallo scadere del tempo regolamentare, Marchetti calcia una punizione in area, Geran tira da due passi e la sfera viene deviata da un difensore ospite, arriva a rimorchio Bevis che scaglia un gran fendente e infila Cannizzaro: 1-0. Gli ospiti smettono di perdere tempo e fare sceneggiate in campo, tentando il tutto per tutto, ma i ragazzi di Gabriele controllano la gara fino alla fine e conquistano tre punti che li proiettano in zona play off, al quarto posto ad un punto dalla terza posizione.