Fc Messina ufficializza l’accordo con la società di marketing Infront

La notizia era nell’aria già da tempo. Gli emissari di Infront sono stati a Messina a vedere la stracittadina con l’Acr Messina, nei giorni successivi hanno visitato anche lo stadio Celeste. Successivamente il presidente del FC Messina, Rocco Arena, con un tweet, aveva quasi ufficializzato l’accordo siglato attraverso un noto personaggio del mondo del calcio, Leonardo Limatola, ex dirigente della Fiorentina. Ed è stato proprio lo “stratega” bocconiano l’intermediario che ha consentito l’accordo con la società di marketing con sede a Zurigo nata nell’ottobre 2002 allo scopo di consentire la trasmissione televisiva e radiofonica della Coppa del Mondo FIFA 2002. La compagnia nacque dalla fusione di due compagnie di marketing già esistenti e con sede in Svizzera, CWL e Prisma Sports & Media. Adesso Infront è diventato un vero colosso che fattura oltre 300 miliardi di dollari l’anno. La società ha deciso di puntare su FC Messina ,presumibilmente per poter entrare anche nella gestione degli stadi cittadini che a breve saranno messi a bando dal Comune di Messina. La società di Rocco Arena ha reso ufficiale l’accordo attraverso un comunicato stampa: “È con grande orgoglio e soddisfazione che annuncio la partnership tra il FC Messina e la multinazionale Infront -si legge nel comunicato- .Siamo onorati che un’azienda del calibro di Infront abbia scelto di sposare il nostro progetto, testimoniandone la serietà e lo spessore, e per questo li ringrazio pubblicamente. FORZA MESSINA, SEMPRE!”.

Una risposta a “Fc Messina ufficializza l’accordo con la società di marketing Infront”

  1. Ecco, in una città i cui tifosi avessero solo l’1% di materia grigia nel cervello anzichè segatura, questo dovrebbe bastare per capire quali siano le intenzioni di Arena. Appunto intenzioni………….che ahinoi si scontrano con la pochezza mentale di talune frange di tifosi e delle Istituzioni. Dovrebbe essere chiaro a tutti (tutti nel senso tutti quelli che intuiscono le potenzialità di un accordo di queste dimensioni) che la partnership con la Infront passa inevitabilmente dai tempi di pubblicazione dei bandi e soprattutto dal loro contenuto in termini di paletti. Ed è proprio qui che ho una grande paura per il futuro del Messina calcio. Se i bandi saranno pubblicati presto e saranno considerati appetibili da Arena (e quindi dalla Infront) allora potremmo nutrire una concreta speranza di vera rinascita. Se viceversa questi bandi saranno pubblicati alle calende greche e/o avranno un contenuto ridicolo (come temo), allora che la città di Messina si tenga gli Sciotto e l’ACR

I commenti sono chiusi.