Fc Messina confusionario ed evanescente sconfitto in casa dal Castrovillari

Prosegue la fase altalenante del FC Messina che alterna prestazioni ottime a quelle opache come quelle odierne. Oggi gli uomini di Costantino erano chiamati a dimostrare la propria forza e dare continuità di risultati. Così non è stato. Il Football Club ha perso in casa per 2-0 contro una squadra che tecnicamente era nettamente inferiore. Il Castrovillari guidato da Sasà Marra, ha saputo interpretare la gara, anche se in modo brutto e poco spettacolare per chi la osservava. I calabresi hanno compensato l’inferiorità tecnica, chiudendosi nelle retrovie, formando una vera barriera, interrompendo spesso il gioco con falli tattici e colpendo l’avversario che, già dall’inizio del campionato, ha dimostrato di avere delle lacune nel settore difensivo. Ma oggi non è stato solo il reparto arretrato deficitario, ma tutta la squadra ha costruito un gioco fine a se stesso, senza giungere mai al risultato utile. I ragazzi di Costantino sono sembrati la brutta copia di quelli visti in campo la scorsa domenica e non può solo dipendere dalla mancanza di un calciatore come Carbonaro. Il FC aveva avuto già dopo 3 minuti di gioco la possibilità di andare in vantaggio, ma Dambros l’ha sprecata malamente. I padroni di casa hanno sempre avuto il pallino del gioco, ma alla prima distrazione, al 38’, sono stati infilati da La Ragione, che si è girato indisturbato al limite dell’area e ha infilato Aiello con un Diagonale, che non è sembrato irresistibile: 0-1. Il FC cerca di pervenire al pareggio, ma prima Fissore di testa, poi Dambros, non riescono a far gonfiare la rete. A mettere nei guai ulteriormente i padroni di casa una espulsione dell’arbitro nei confronti di Carrozza.

Nella ripresa il FC Messina continua al sua azione di costruzione di gioco, ma senza riuscire a finalizzarlo. Costantino getta nella mischia un acciaccato Aladje che inciderà davvero poco. La beffa finale arriva allo scadere quando Gagliardi raddoppia per il Castrovillari e sigla la rete dello 0-2 finale. Adesso la società dovrà riflettere su una classifica e dei risultati a corrente alternata della propria squadra che non è mai riuscita a dare alcuna continuità. E’ probabile che a farne le spese potrebbe essere il tecnico Costantino.