Coria si presenta con una doppietta, FC Messina supera il Giugliano 2-0

Al FC Messina serviva una vittoria per sbloccarsi e dare una sterzata al campionato. Oggi  mister Costantino ha schierato una formazione a trazione anteriore, gettando nella mischia anche il tanto atteso Facundo Coria che non ha tradito le aspettative siglando la doppietta che ha consentito ai peloritani di portare a casa tre preziosissimi punti. L’argentino ha mostrato dei numeri che in serie D è davvero rarissimo vedere e, sicuramente, sarà il calciatore che può dare una marcia in più ai giallorossi. Il risultato finale 2-0, poteva essere ben più ampio, se consideriamo che il FC Messina ha fallito ben due rigori, rispettivamente con Carbonaro e con Melillo, e colpito un palo con Carbonaro nei minuti finali. Entrambi i tecnici hanno schierato uno schema speculare, 4-3-3, ma l’atteggiamento in campo è stato totalmente diverso. I padroni di casa, sin dal  primo minuto hanno premuto sull’acceleratore, facendo comprendere all’avversario che oggi sarebbe stata davvero dura portare a casa un risultato utile. Sin dall’inizio ci provano più volte i giallorossi, ma senza centrare mai lo specchio della porta. Gli avversari si affacciano in area di rigore avversaria solo al 23’ con Orefice, ma Aiello risponde presente respingendo col piede. La svolta della gara arriva al 28’ con un gran tiro del “mago” Facundo Coria da circa 25 metri da posizione angolata; il suo diagonale è imprendibile per Mola: 1-0. Al 36’ i padroni di casa hanno la possibilità di raddoppiare su penalty, ma Carbonaro sbaglia l’esecuzione consentendo a Mola di respingere la sfera.

Nella ripresa, pronti-via, il Giugliano tenta di sorprendere il FC Messina con il solito Orefice, Aiello si distende bene e con la punta delle dita devia in corner. Dopo quattro minuti Carbonaro, anche oggi solito instancabile, effettua una galoppata sulla fascia, serve Coria, che da due passi tira alto. L’azione si ripete al 67’, stavolta sulla fascia è Brunetti -oggi uno dei migliori dei suoi- cross rasoterra, Coria è piazzato bene e la mette nel sacco: 2-0. Dopo sette minuti i padroni di casa usufruiscono di un altro calcio di rigore per fallo in area su Carbonaro, lo calcia Melillo che imita il compagno di squadra e lo fallisce. Nel terzo minuto di recupero Carbonaro fa tutto da solo, si inserisce in area, tiro angolatissimo e sfera che si stampa sul palo. Al 95’ l’arbitro, che non è sembrato affatto all’altezza al pari dei suoi assistenti, fischia la fine delle ostilità: FC Messina batte Giugliano 2-0.