FC Messina supera la Cittanovese 2-0 e prosegue l’avventura in Coppa Italia

Il FC Messina riscatta la sconfitta in campionato con il Corigliano e supera 2-0 la Cittanovese nel match valido per i 32esimi di Coppa Italia di Serie D. I giallorossi hanno dominato la gara e non hanno quasi mai corso seri rischi. I gol, tutti nel primo tempo, portano la firma di Bevis al 19’ e di Aladje su rigore al 25’. Costantino, come previsto, ha operato un turn over, senza però rinunciare a calciatori di peso, in ogni reparto; sin dall’inizio inseriti ben 6 under. Tra i pali Oliva, linea difensiva composta dai centrali Marchetti e Fissore, mentre nelle corsie esterne operavano Casella e Brunetti, sulla mediana, l’altro Marchetti a dettare i tempi di gioco, coadiuvato da Pini e Miele, con il tridente d’attacco composto da Aladje centrale, Bevis e un ottimo Carrozza, che ha davvero impressionato per qualità tecniche, velocità e aggressività. La gara, visto il forte caldo, inizia a ritmi bassi. Le azioni si susseguono da una parte e dall’altra del campo, senza troppo sussulti. Il FC Messina è concentrato, ben messo in campo e vuole evitare gli errori commessi domenica che hanno portato alla sconfitta. I padroni di casa rischiano per una uscita maldestra di Oliva che respinge corto, per fortuna Isabella non ne approfitta e calcia alle stelle. FC Messina che comincia a crescere e, al 19’, passa in vantaggio grazie a un gran gol di Bevis, che riscatta la prova opaca della scorsa gara di campionato: 1-0. FC Messina che insiste, dopo sei minuti il portiere Spataro travolge Aladje in area e l’arbitro assegna il penalty. Lo calcia lo stesso giocatore che ha subito il fallo e realizza il 2-0. La Cittanovese accusa il colpo e non riesce a reagire. E’, infatti, il Football Club che va vicino alla terza rete con gran fendente di Domenico Marchetti dai 28 metri che impegna seriamente Spataro. Dopo un minuto di recupero si va al riposo sul risultato di 2-0.

Nella ripresa Franceschini tenta di dare uno scossone ai suoi, inserendo subito Cardamone, Giorgio e Lavilla che rilevano Isabella, Amato e Neri. Gli ospiti, però, non impensieriscono il FC Messina che si rende pericoloso con Marchetti e Carrozza, oggi davvero incontenibile. L’unico rischio corso dai padroni di casa si registra al 32’, grazie a un palo di Cataldi lasciato incredibilmente solo in area. Costantino dà spazio anche ai giovani Santapaola, Puleo, Chiappino e l’ultimo arrivato Gioria. FC Messina chiude il match in attacco con Carrozza che effettua una discesa sulla fascia sinistra, i primo tiro è respinto da un difensore, il secondo dal portiere. Dopo 4 minuti di recupero l’arbitro manda le due squadre negli spogliatoi. FC Messina vince, convince e passa il turno di Coppa Italia.