Il Messina si aggiudica il recupero con il Castrovillari, gol vittoria di Genevier

Dopo due rinvii per il maltempo, il Messina gioca finalmente il recupero contro il Castrovillari e torna alla vittoria. I biancoscudati hanno cercato fortemente questi tre punti, che risultano fondamentali per la classifica ma, soprattutto, per il morale di un gruppo che vuole ripartire e tentare di scalare la classifica. Il risultato finale è di 1-0 ed il gol partita porta la firma di capitan Genevier che ha segnato su calcio di rigore. Da segnalare tantissime azioni gol sprecate dai padroni di casa.

Alla prima occasione offensiva il Messina trova il penalty per un fallo di mano di Puntoriere, in area, che blocca la traiettoria di una punizione calciata da Genevier. E’ lo stesso capitano che si incarica della battuta del calcio di rigore e spiazza l’estremo difensore Galluzzo: 1-0. La gara per il Messina si mette in discesa e i biancoscudati confezionano una serie di azioni pericolose non finalizzate da Amadio e Tedesco. Al 34’ Arcidiacono si divora un gol da breve distanza, facendo rimbalzare la sfera sul corpo di Della Guardia. L’attaccante peloritano, dopo qualche minuto, si fa respingere con i piedi un tiro da Galluzzo e sulla ribattuta Tedesco calcia alle stelle.

Nella ripresa mister Sasà Marra getta nella mischia, sin dal primo minuto, quattro giocatori: Corsaro, Grimaldi, Pandolfi e Canale che rilevano Della Guardia, Lanza, Indelicato e Puntoriere. Il Castrovillari passa dal 3-5-2 al 4-4-2 ed al 57’ si rende pericoloso con Lo Mosto che, dal limite, scaglia un gran destro terminato di pochissimo a lato. Dieci minuti dopo ancora gli ospiti pericolosi con Canale che sbaglia da pochi passi. Poi inizia la saga delle azioni offensive di Arcidiacono, ma nessuna è andata a buon fine. La gara si conclude con altre due azioni da gol sprecate, la prima da Tedesco a tu per tu con il portiere, e la seconda da Catalano. Dopo quattro minuti arriva il triplice fischio dell’arbito. Il Messina vince una gara importantissima ma, in futuro, i calciatori dovranno essere più cinici e concreti sotto porta.