Il Messina rifila una cinquina al Paceco, prosegue il silenzio stampa della società Foto Paolo Furrer

Il Messina rifila una cinquina al Paceco, prosegue il silenzio stampa della società

Scritto da  Giovanni De Francesco Apr 29, 2018

Il Messina si congeda dal suo pubblico di casa con una netta vittoria sul Paceco per 5-0. L’avversario occupa la penultima posizione in classifica e sul campo il divario tecnico è stato evidentissimo. Dopo un primo tempo che ha visto il Messina condurre per 1-0, nella ripresa c’è stato il festival del gol fino al 90’, quando l’arbitro ha deciso, applicando il buonsenso, di non concedere alcun minuto di recupero. Il Messina si rende pericoloso al 3’ minuto con Cocuzza, ma il portiere avversario è attento e non si fa sorprendere. Al 20’ Mascari, da due passi, spreca in modo incredibile. Quattro minuti dopo il Paceco si rende pericoloso con un gran tiro di Terranova che costringe Rinaldi agli straordinari. Al 35’ arriva la rete del Messina grazie ad un gran tiro di Migliorini, che non lascia scampo a Noto: 1-0. Al 45’ l’arbitro manda le due squadre negli spogliatoi.

Dopo soltanto 4 minuti dall’inizio della ripresa, il Messina raddoppia Grazie ad una intuizione di Mascari che, su assist di Rosafio, anticipa tutti con una bella zampata: 2-0. Dopo due minuti, ancora Rosafio, in veste di assist man, mette in condizioni Cocuzza di realizzare la rete del 3-0. Il capitano dopo il gol lascia il posto a Ragosta. Al 58’ la traversa nega la gioia del gol a Cozzolino e tre minuti dopo Rosafio salta il portiere, ma il suo tiro è salvato sulla linea da un difensore avversario. Ormai il Paceco è alle corde e il Messina gioca sul velluto. Si gioca costantemente nella metà campo degli ospiti con i peloritani che non lasciano respirare gli avversari. All’80’ Rosafio, solo davanti al portiere, viene steso in area e l’arbitro assegna il penalty. Si incarica della battuta Lavrendi che spiazza il portiere e mette a segno il 4-0. Le azioni offensive del Messina non si esauriscono e c’è spazio anche per il difensore Bruno che, con un pregevole pallonetto, beffa il portiere e sigla la rete del 5-0.  Al 90’ esatto l’arbitro sancisce la fine della gara senza concedere alcun minuto di recupero. Prosegue il silenzio stampa dei tesserati che, a fine gara, non hanno rilasciato alcuna dichiarazione. Questo atteggiamento del presidente Sciotto dà spazio e alimenta le voci di corridoio in merito alla sua gestione societaria, sicuramente non impeccabile.

 

Ultima modifica il Domenica, 29 Aprile 2018 18:32

Vi informiamo che utilizziamo dei cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione. Maggiori informazioni sono sulla pagina privacy.Grazie To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information