La differenza punti in classifica non si è vista, agevole vittoria del Messina con l'Ercolanese Foto Paolo Furrer

La differenza punti in classifica non si è vista, agevole vittoria del Messina con l'Ercolanese

Scritto da  Mar 29, 2018

Il Messina supera l’Ercolanese per 2-1. Le reti portano la firma di Ragosta (24’) e Mascari (92’) per i peloritani e di Sorrentino (94’) per i campani. Gara dai due volti, con un primo tempo, a dir poco, sonnolento, mentre la ripresa è stata più frizzante. Il Messina tra i pali oggi ha schierato il terzo portiere Rinaldi, che ha disputato una buona gara, a causa dell’infortunio di Meo e della squalifica di Prisco per avere urinato dietro la porta, un gesto che lo ha reso celebre anche all’estero. La prima occasione della gara è per il Messina con Lavrendi che, al 7’, tira e la sfera termina a lato. La gara prosegue e ritmi blandi e si deve attendere il 19’ per vedere un’azione offensiva degli ospiti, grazie al tiro di Sorrentino, poco preciso. Al 24’ il Messina passa in vantaggio con una rete del “cobra” Arcangelo Ragosta che, con freddezza, infila il portiere avversario con un pregevole pallonetto: 1-0. Nonostante la rete del Messina, non c’è alcuna reazione da parte degli ospiti, anzi, al 44’ è ancora il Messina a rendersi pericoloso con il solito Ragosta, il cui tiro scheggia l’incrocio dei pali.

Negli spogliatoi il tecnico Squillante striglia i suoi uomini che, nella ripresa, entrano in campo con un piglio diverso e si rendono subito pericolosi, dopo pochi secondi, con Tedesco, ma Rinaldi riesce a respingere con un ginocchio. Al 52’ arriva la risposta del Messina: Lia si incunea bene, appoggia per Ragosta, il cui tiro termina di poco alto. Dopo sette minuti ancora ospiti pericolosi con Tedesco, ma il portiere del Messina Rinaldi riesce a compiere un vero miracolo e gli nega la gioia del gol. Al 68’ ci prova Carini, sfera debole e centrale, nessun problema per Mascolo. Il giovane attaccante del Messina, nell’azione successiva, offre un ottimo pallone a Rosafio che tenta la palombella, ma con scarsi risultati. All’86’ altra occasione d’oro per Rosafio che spreca malamente. Al 90’ ancora un altro intervento prodigioso di Rinaldi che si riscatta dalle opache prestazioni precedenti. Al 2’ minuto di recupero il Messina riparte in contropiede, con Ragosta che lancia benissimo Mascari, l’attaccante del Messina salta un avversario ed infila il portiere siglando la rete del raddoppio: 2-0. Un minuto dopo, l’arbitro assegna un calcio di rigore all’Ercolanese per un fallo di mano in area di un difensore del Messina. Si incarica del tiro Sorrentino che accorcia le distanze: 2-1. Dopo pochi secondi, arriva il triplice fischio di Marco Emmanuele di Pisa che sancisce la fine delle ostilità.

Ultima modifica il Giovedì, 29 Marzo 2018 17:50

Vi informiamo che utilizziamo dei cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione. Maggiori informazioni sono sulla pagina privacy.Grazie To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information