Licenziamento collettivo Framon: chiesto intervento del Prefetto PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Cronaca - Vertenze Lavoro
Giovedì 10 Novembre 2011 09:38
AddThis Social Bookmark Button

L’OrSA accusa la società di ledere i diritti dei lavoratori considerato che punta ai licenziamenti senza valutare gli ammortizzatori sociali.

 

L’OrSA, prende posizione nei confronti della Framon Hotel S.p.A  che lo scorso 31 ottobre ha comunicato ai lavoratori la necessità di provvedere al licenziamento collettivo per riduzione di personale nei confronti di 6 dipendenti: una prassi errata secondo il sindacato in quanto il licenziamento collettivo può determinarsi solo per uno stato di crisi dell'azienda.

 

Infatti ciò è possibile solo nel caso in cui si renda necessario un ridimensionamento del personale o una trasformazione dell'attività aziendale che richieda comunque meno dipendenti. Ipotesi che il sindacato non scorge nella attuale stato della Framon Hotels S.p.A: non attraversa alcuno stato di crisi tale da giustificare drastiche soluzioni a danno dei livelli occupazionali, soprattutto in considerazione del fatto che l’azienda, contestualmente all’avvio delle procedure di mobilità, tende a sostituire il personale con contratto di lavoro a tempo indeterminato con lavoratori precari.

 

Qundi secondo l’organizzazione sindacale c’è il sospetto di un tentativo di compressione dei diritti, celato da esigenze dettate dalla contingente crisi di produzione. Ciò è avvalorato dalla rigida posizione aziendale che punta direttamente ai licenziamenti senza valutare il ricorso ad eventuali ammortizzatori sociali. Per evitare che le tensioni dei lavoratori prossimi al licenziamento possano sfociare in azioni di protesta autonoma, l’OrSA chiede al Prefetto di Messina di valutare l’opportunità di convocare le parti nel tentativo di scongiurare l’ennesimo processo di licenziamento collettivo che nella città di Messina sembra essere l’unico strumento conosciuto dalle imprese per affrontare i periodi di crisi.

 

 

Marcella Fontana