Banner

Ultima foto gallery

Banner
Banner
Banner

Contattaci

Banner

Ultime Sport

Waterpolo batte anche Cosenza e si qualifica alla Final Four



Dopo l'Orizzonte Catania, le peloritane hanno vinto contro il Cosenza per 13-6. Quattro reti per Sevenich ed un'altra cinquina per Garibotti.  ...
Leggi tutto...
Currenti e Siragusano si aggiudicano il Rally del Golfo



Dopo esser passati al comando hanno saputo gestire egregiamente la loro gara senza incappare nelle insidie tese dal tracciato.   Il santuario di...
Leggi tutto...
Notte fonda in casa Messina, la Casertana passeggia al San Filippo



Un 5-1 davvero pesante per il Messina che ancora non ha trovato una identità di squadra. La curva oggi ha davvero perso la pazienza.   Débâcle...
Leggi tutto...
Waterpolo Messina stende l'Orizzonte Catania in Coppa Italia



La squadra peloritana supera la formazione etnea per 12-4. Rompe il ghiaccio Bosurgi e cinquina per l'ex Garibotti.   Senza strafare, ma con la...
Leggi tutto...
Il Messina esce sconfitto anche a Pagani, urgono correttivi



Al "Marcello Torre" di Pagani il Messina subisce la seconda sconfitta consecutiva. Meno sonora della precedente, ma in egual misura rovente.  ...
Leggi tutto...
Banner
Banner

Chi è online

 1467 visitatori online
Rapina Poste via La Farina, arrestato il complice di Di Paola PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Cronaca - News
Giovedì 21 Luglio 2011 15:18
AddThis Social Bookmark Button

La rapina fu perpretrata lo scorso 30 Aprile. Dopo poche ore fu arrestato uno dei responsabili dell'azione delittuosa.


Ieri i Carabinieri della Stazione di Messina Gazzi, hanno arrestato il 30enne messinese Francesco Micali, in esecuzione di ordinanza emessa dal  Gip del Tribunale di Messina. I militari, infatti, hanno appurato che l’uomo ha partecipato alla rapina del 30 aprile scorso presso l’ufficio postale, succursale n. 10, di via La Farina insieme ad un complice già arrestato.

 

All’epoca dei fatti l’operazione lampo dei Carabinieri della Stazione di Messina Gazzi, aveva assicurato alla giustizia uno dei due autori e finì in manette il 22enne, già noto alle forze dell'ordine, Salvatore Di Paola. I  militari dell'Arma, infatti, subito dopo la rapina, si erano portati immediatamente sul posto per assicurare il primo intervento, scoprendo che i due rapinatori con il volto travisato, avevano minacciato i dipendenti e si erano fatti consegnare  la somma contante di 3.500,00 euro suddivisi in banconote di vario taglio.

 

Immediatamente dopo il colpo, i due rapinatori si erano allontananti facendo perdere le proprie tracce. Ma le immagini registrate dalle telecamere del sistema di video sorveglianza, aveva consentito ai militari di individuare Di Paola ed arrestarlo. Ieri, Francesco Micali, espletate le formalità di rito, è stato ristretto presso la Casa Circondariale di Messina Gazzi.