Il Cosenza supera uno spento Messina per 3-1 Foto Paolo Furrer

Il Cosenza supera uno spento Messina per 3-1

Scritto da  Giusy Arimatea Feb 07, 2016

I silani di Giorgio Roselli battono per 3-1 un Messina visibilmente sottotono. Al pari della prima frazione di gioco, scaturito dalle reti di Arrigoni al 14' e da quella di Burzigotti al 28', seguono in pochi minuti il raddoppio di Blondett al 63' e il tris a opera del neo entrato La Mantia al 68'.  Al "Marulla" di Cosenza siede per la prima volta nella panchina peloritana il tecnico Raffaele Di Napoli. Restano invariati gli obiettivi, dopo la pesante squalifica comminata ad Arturo Di Napoli, e di fatto anche l'organizzazione dell'undici in campo. Si rivedono però Berardi tra i pali e in avanti Tavares dal primo minuto. Russo, Barisic, Scardina e Mileto, giunti nei giorni scorsi sulle rive dello Stretto a ritoccare la rosa peloritana, non sono impiegati nella sfida contro i silani.

Sette giri di cronometro e il rosso diretto a Martinelli, per fallo da ultimo uomo su Arrighini, lascia in dieci la formazione ospite. Poco dopo, allo scopo di ristabilire gli equilibri in difesa, Salvemini è costretto a lasciare il terreno di gioco per dare spazio a Genny Russo. Il Messina fa enorme fatica ad arginare le rapide incursioni dei rossoblu e al 14' va in gol Arrigoni, che recupera una respinta corta e con una mitragliata dai venti metri batte l'incolpevole Berardi.
Al 19' di nuovo pericoloso il Cosenza sullo stacco di testa di Vutov che termina poco oltre la traversa.
Il pari del Messina arriva al 28', quando i silani abbassano la guardia e Burzigotti capitalizza la punizione di Fornito indirizzando la sfera nell'angolo alla destra di Perina, cui non serve tuffarsi nel disperato tentativo di difendere la propria porta.
Il Cosenza ritrova lo smalto iniziale e chiude gli avversari nella propria area fino alla conclusione della prima frazione di gioco. Al 37' infruttuoso tentativo da fuori area di Fiordilino e un minuto dopo ilcolpo di testa di Vutov a impegnare Berardi preludono alle limpide occasioni da gol del Cosenza allo scadere. Sfiorano il raddoppio prima Vutov, al 44', che di piatto sinistro manca d'un soffio la porta, poi al 46' colpisce addirittura il palo Arrigoni, calciando la punizione che chiude momentaneamente e sull'1-1 i giochi.
In silenzio i supporter del Cosenza, stretti attorno a un tifoso rossoblu che ha accusato un malore sugli spalti e che non ce l'ha fatta, nonostante i tentativi di rianimazione.

Squadre invariate al rientro dagli spogliatoi. Vane le proteste del Messina al 49' in occasione del fallo di mano di Blondett commesso al limite dell'aria. Al 50' Giorgione di destro scarica sulla barriera e la sfera sfiora su deviazione il palo. Gli ospiti mancano la rete del vantaggio nel minuto successivo, quando Perina respinge sulla linea l'insidiosissimo stacco di testa di Baccolo. La replica dei rossoblu non tarda tuttavia ad arrivare e al 53' Cavallaro raccoglie in area da Corsi e costringe Berardi al miracolo. Al 55' per il Messina esce Guatavo e vi subentra il neo acquisto Barisic, attaccante sloveno classe '95, in prestito dal Catania. Per il Cosenza torna in campo La Mantia, dopo il lungo stop, ed esce Vutov.
Di nuovo in vantaggio i silani al 63': un angolo battuto da Arrigoni dalla sinistra pesca la testa di Blondett a centro area e per Berardi non c'è modo di evitare il gol. Trascorrono cinque minuti e giunge il tris dei padroni di casa al 68', a opera del neo entrato La Mantia, che raccoglie il cross di Pinna e agevolmente batte di testa Berardi.


Fuori per infortunio Arrighini al 70' e al suo posto entra Statella. Al 75' esordio in giallorosso di Scardina, attaccante classe '92 ex Lupa Castelli Romani, che subentra a Baccolo. Il Messina di Raffaele Di Napoli ha di fatto accusato il colpo del terzo gol e rischia finanche di subirne un quarto all'83', quando da Arrigoni riceve La Mantia che, d'esterno destro, costringe Berardi a deviare in corner.
Rinunciano i peloritani ancora prima dei tre minuti di recupero concessi dal direttore di gara, rassegnati a lasciare Cosenza sconfitti per 3-1.


Ultima modifica il Giovedì, 25 Febbraio 2016 19:31

Vi informiamo che utilizziamo dei cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione. Maggiori informazioni sono sulla pagina privacy.Grazie To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information