Una incredibile ripicca fa saltare la trattativa per la cessione dell'Acr Messina al gruppo Proto

Scritto da  Giovanni De Francesco Feb 28, 2017

La trattativa per il passaggio delle quote dell'Acr Messina al Gruppo Proto è saltata. I soci dell'Acr Messina non avrebbero rispettato il preliminare “blindato” sottoscritto nove giorni addietro di fronte al notaio Arrigo e la goccia che ha fatto traboccare il vaso ed ha fatto abbandonare il tavolo delle trattative a Franco Proto e i suoi soci, pare sia stato il rifiuto di Giovanni Di Bartolo a firmare la sua rinuncia ai crediti vantati (come concordato nel preliminare), adducendo come motivazione che anche Lello Manfredi avrebbe dovuto fare lo stesso. Franco Proto ha ribadito che Manfredi è un suo uomo ed eventualmente doveva essere lui a definire la trattativa dei crediti vantati. Questo episodio ha fatto andare su tutte le furie l'imprenditore ennese che si è alzato insieme ai suoi soci ed è andato via. Ai tifosi che chiedevano spiegazioni è stato detto che per l'ennesima volta non si sono mantenuti i patti. Ma andiamo per ordine. Alle 18 le parti si sono riunite nello studio del notaio Nunzio Arrigo per adempiere a quella che doveva essere solo una pura formalità. Il troppo tempo perso per apporre le firme, però, non faceva presagire nulla di buono. Alle 20 la prima seria avvisaglia. Stracuzzi e soci chiedono di innalzare la soglia dei debiti -stabilita in 2,5 milioni- sopra la quale avrebbero dovuto corrispondere gli eventuali pagamenti. Proto abbandona il tavolo delle trattative ricordando ai soci dell'Acr Messina la penale di 200 mila euro nel caso in cui non avrebbero mantenuto gli impegni. Dopo una ventina di minuti, la situazione sembrava essere risolta e anche il notaio Arrigo aveva tranquillizzato giornalisti e tifosi, riferendo che si sarebbe dovuto soltanto leggere l'atto finale ed apporre le fantomatiche firme. Quando alle 22:15, Proto e gli altri soci, scurissimi in volto, hanno abbandonato definitivamente la trattativa, accusando la parte venditrice di non avere rispettato ciò che era stato sottoscritto nel preliminare. Adesso la fine del calcio a Messina è davvero ad un passo.

 

Ultima modifica il Martedì, 28 Febbraio 2017 23:30

Vi informiamo che utilizziamo dei cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione. Maggiori informazioni sono sulla pagina privacy.Grazie To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information