Incredibile escalation di violenza nei confronti della madre, in manette un 25enne messinese

Scritto da  Apr 14, 2017

È  finito ai domiciliari per aver maltrattato la madre un giovane venticinquenne messinese arrestato in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare. Vessazioni e minacce oltre a aggressioni fisiche subite dalla donna che l’avevano costretta ad abbandonare l’abitazione familiare per cercare rifugio presso amici. Episodi di inaudita violenza iniziati nel 2007 e aumentati nel tempo. Ad aggravare lo stato di ansia, frustrazione e terrore, il vizio del gioco che portava il 25enne a continue richieste di denaro. E se non otteneva quanto chiedeva scattavano le minacce di morte o vere e proprie aggressioni fisiche. In un’occasione il 25enne ha provocato alla madre la frattura della sesta costola e il versamento pleurico. Non sono mancate, nel corso degli anni, le privazioni e le umiliazioni subite dalla donna, che in un’occasione era stata cosparsa di acqua e shampoo e buttata fuori di casa. Ieri l’epilogo che ha rotto finalmente un silenzio durato troppo a lungo.

Ultima modifica il Venerdì, 14 Aprile 2017 15:52