Operazione "Mustra", esponente del clan dei "barcellonesi" arrestato e rinchiuso in carcere

Scritto da  Mag 15, 2018

I Carabinieri della Stazione di Barcellona hanno arrestato Antonino Aliquò, 26enne barcellonese, il quale, su disposizione della Procura Generale presso la Corte d’Appello di Reggio Calabria, deve scontare la pena residua di due anni e undici mesi di reclusione in carcere per il reato di associazione mafiosa. Il provvedimento scaturisce da una pregressa attività d’indagine nel 2012  condotta dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Barcellona convenzionalmente denominata “Mustra”. L’inchiesta avrebbe dimostrato l'affiliazione di Aliquò alla locale consorteria dei “barcellonesi”, mettendo in luce la sua diretta partecipazione a diversi episodi di violenza, danneggiamento ed atti intimidatori commessi con altri affiliati nei confronti di imprenditori locali, per le finalità e gli obiettivi della locale costola mafiosa. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato associato presso la casa circondariale Madia di Barcellona Pozzo di Gotto.

 

 

Ultima modifica il Martedì, 15 Maggio 2018 19:11