Resistenza e violenza nei confronti degli agenti di Polizia, due arresti a Messina

Scritto da  Ott 21, 2017

Nella città dello Stretto a rendere necessario l’intervento degli operatori di polizia delle volanti sono due uomini entrambi messinesi: il primo di venticinque anni il secondo, Rosario Mollura, di ventisei. Stesso il reato alla base dei provvedimenti precautelari: resistenza e violenza a pubblico ufficiale; diversi i contesti e le modalità di perpetrazione del fatto.

Il venticinquenne è stato tratto in arresto all’interno della sua abitazione per aver proferito frasi ingiuriose e minacciose ai poliziotti intervenuti per sedare una lite in famiglia. L’uomo non ha desistito dal suo intento violento e distruttivo neanche al loro arrivo, anzi si è scagliato minacciosamente contro colpendone uno con un pugno all’addome.

Mollura, invece, è stato bloccato per strada durante un normale controllo al quale tentava di sottrarsi attaccando non solo verbalmente ma anche fisicamente gli operatori di polizia uno dei quali ha dovuto ricorrere a cure mediche. Per entrambi i fatti è stata avvisata l'autorità giudiziaria che ha disposto il trattenimento nelle camere di sicurezza degli arrestati in attesa del rito direttissimo.

Ultima modifica il Sabato, 21 Ottobre 2017 12:54

Vi informiamo che utilizziamo dei cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione. Maggiori informazioni sono sulla pagina privacy.Grazie To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information