Trenitalia smentisce taglio treno Sicilia-Roma, ma è impossibile prenotare il biglietto

Scritto da  Set 14, 2017

La smentita di Trenitalia sul taglio programmato di un treno notte Sicilia - Roma a partire dal primo ottobre prossimo, giunta ieri in maniera ufficiale alle organizzazioni sindacali, suona come una marcia indietro poco convincente - "Secondo la Uiltrasporti Sicilia solo il clima pre elettorale ha spinto il gruppo Fs a fermare il progetto che tuttavia siamo certi sia ancora allo studio e nelle intenzioni del gruppo. Nonostante gli interventi tempestivi del Ministro , e la solerte risposta della politica regionale - secondo Michele Barresi responsabile del dipartimento mobilità della Uiltrasporti Sicilia - il progetto di modifica dell'offerta commerciale ferroviaria per la lunga percorrenza in Sicilia è vivo e vegeto e ci verrà riproposto a breve magari ad elezioni concluse già il prossimo dicembre . A testimoniarlo - secondo la Uiltrasporti - è la impossibilità a tutt'oggi di effettuare prenotazioni presso agenzie e biglietterie sul treno Sicilia - Roma che era stato destinato alla soppressione . Quello di ritardare all'utenza la possibilità di effettuare prenotazioni sui treni a lunga percorrenza per la Sicilia è una politica che Trenitalia applica sempre più spesso e che inevitabilmente provoca disagi e allontana la clientela dall'uso del treno abbassando le medie statistiche di frequentazione . Vigileremo su quanto sta accadendo - dichiara la Uiltrasporti- perché non vorremmo che si innescasse , più o meno volutamente , un sistema con cui si rende poco appetibile e sempre più difficoltoso l'uso del treno ai siciliani facendo abbassare le medie di frequentazione dei convogli per poi giustificarne la soppressione . La Sicilia non è un ramo secco da tagliare - denuncia la Uiltrasporti Sicilia - anzi ricordiamo che è un bacino di oltre 5 milioni di possibili utenti e che proprio il recente contratto di servizio sulla lunga percorrenza firmato tra Ministero e Trenitalia ha il fine di garantire i servizi ferroviari fino al 2026 soprattutto nelle regioni più disagiate e insulari es occorre pretenderne il rispetto.

Ultima modifica il Giovedì, 14 Settembre 2017 12:05

Vi informiamo che utilizziamo dei cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione. Maggiori informazioni sono sulla pagina privacy.Grazie To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information