Primo scontro d’alta classifica per la Waterpolo Despar Messina che, domani alle 15.00, diretta streaming su Sportube, arbitri Riccitelli e Severo, ospita l’Ekipe Orizzonte Catania a punteggio pieno dopo due turni proprio come le peloritane. Il derby siciliano mette in palio punti pesanti per la graduatoria ma anche la, momentanea, leadership regionale. Gara che si preannuncia combattuta e ricca di contenuti anche per la presenza di molte ex in vasca e per la sfida, a suon di gol, tra la canadese Eggens e la brasiliana Chiappini, le due migliori realizzatrici della A/1 femminile, rispettivamente con 10 e 9 reti. Nessun problema di formazione per la Waterpolo Despar Messina che potrà contare su Aiello, Radicchi e Chiappini, le tre giocatrici convocate in nazionale dal Ct Fabio Conti per un collegiale ad Ostia.

Così alla vigilia del match l’allenatore della Waterpolo Despar Messina, Maurizio Mirarchi: “ Come le altre squadre, l’Ekipe Orizzonte si è rinforzata in un campionato livellato verso l’alto. Noi affrontiamo questa partita come facciamo di solito, e cioè, sempre col massimo impegno. La squadra sta crescendo ed il gruppo sta lavorando bene. Stiamo perfezionando i nostri schemi, portando avanti il nostro programma”.

Terza Giornata Padova- Bologna, Bogliasco- Milano, Sis Roma- Rapallo, Pescara- Cosenza.

Classifica: Wp Despar Messina, Bogliasco, Ekipe Orizzonte e Sis Roma 6, Padova e Milano 3, Pescara, Cosenza, Rapallo, Bologna 0.

Prossimo turno (5/11/2016): Milano-Padova, Ekipe Orizzonte- Sis Roma, Cosenza-Bogliasco, Rapallo-Pescara.

 

La Waterpolo Despar Messina centra il bis superando, brillantemente, la temuta trasferta di Rapallo. La squadra peloritana dà un seguito al successo d’esordio con il Cosenza imponendosi in Liguria per 14-10 al termine di una gara equilibrata per quasi tre tempi. Nell’ultimo parziale lo “strappo” finale delle giallorosse, spinte dall’incontenibile Izabella Chappini, autrice di sette reti, la metà del bottino complessivo portato a casa dalla Waterpolo Despar Messina. Per la brasiliana il modo migliore per festeggiare la convocazione per il collegiale della nazionale italiana, di cui, probabilmente, farà parte dal prossimo anno. La società del presidente Felice Genovese ha più motivi per rallegrarsi, in primis per il vertice della classifica, seppur in condominio. E sabato prossimo alla piscina Cappuccini c’è l’atteso derby con l’Ekipe Orizzonte, altra capolista del torneo. Ovviamente soddisfatto l’allenatore della Waterpolo Despar Messina, Maurizio Mirarchi: “ E’ stata una gara confusa, sapevamo delle difficoltà che avremmo incontrato a Rapallo. A parte l’inizio, siamo stati sempre davanti e tra la fine del terzo e l’inizio del quarto tempo abbiamo dato l’accelerata giusta. Le ragazze sono state brave a fornire una prova di carattere contro un avversario ostico”. Tre atlete della Waterpolo Despar Messina sono state convocate per un collegiale ad Ostia dal Ct della nazionale italiana Fabio Conti. Si tratta di Rosaria Aiello e Federica Radicchi, medaglie d’argento alle ultime olimpiadi di Rio. Aggregata, come detto, anche Izabella Chiappini che, in futuro, potrebbe diventare un punto fermo del team azzurro. Torneranno in sede a metà della prossima settimana.

TABELLINO- Rapallo-Wp Despar Messina 10-14 (4-5,3-2,3-4,0-3)

Rapallo: Lavi, Zanetta 1, Gragnolati 1,Avegno 2,Alvarez 1, Repetto, Kohli 1,Criscuolo S. 2,Mori, Criscuolo C. 1, Cotti 1, Tedesco. All. Antonucci.

Wp Despar Messina: Ventriglia, Begin, Gitto 1, Chiappini 7, Morvillo, Radicchi 1, Kuzina 2, Aiello 2, Bosurgi 1, Laganà. All. Mirarchi

Arbitri Colombo e Ruscica. Sup. Num Rapallo 3/10, Messina 4/10 + 1 rigore.

Seconda giornata A/1 Femminile: Padova- Bogliasco 7-8, Bologna- Ekipe Orizzonte 5-17, Cosenza- Sis Roma 5-8, Milano- Pescara 5-4.

Classifica:, Wp Despar Messina, Bogliasco, Ekipe Orizzonte e Sis Roma 6, Padova e Milano 3, Pescara, Cosenza, Rapallo, Bologna 0.

Prossimo turno (29/10/2016) Wp Despar Messina- Ekipe Orizzonte, Padova- Bologna, Bogliasco- Milano, Sis Roma- Rapallo, Pescara- Cosenza.

 

Dopo l’ottimo debutto contro il Cosenza, la Waterpolo Despar Messina cerca conferme nella difficile trasferta di Rapallo. Oggi alle 14.00, arbitri Colombo e Ruscica, la squadra peloritana cercherà di bissare il successo ottenuto contro le silane. Rispetto alla gara d’esordio il tecnico Maurizio Mirarchi potrà contare su Caitlin Lopes Da Silva, guarita dal problema che le aveva impedito di giocare la partita con le calabresi. Un recupero importante che garantirà una rotazione in più in un match che si preannuncia equilibrato perché, nonostante la netta battuta d’arresto delle liguri a Catania nella prima giornata, il Rapallo rimane una delle formazioni migliori del torneo. La conferma arriva anche dalle parole dell’allenatore peloritano: “ Sarà una gara non semplice, Rapallo è una buona squadra, se vogliamo anche più forte rispetto alla scorsa stagione. Per vincere servirà, quindi, una grande prestazione. Ci siamo preparati bene, con un’altra settimana intensa di lavoro, e spero che le ragazze confermino quanto messo in acqua contro il Cosenza, cioè concentrazione, aggressività e precisione”.

Dopo il match in Liguria, tre atlete della Waterpolo Despar Messina risponderanno alla chiamata del Ct della nazionale italiana Fabio Conti che le ha convocate per un collegiale. Si tratta di Rosaria Aiello e Federica Radicchi, medaglie d’argento alle ultime olimpiadi di Rio. Aggregata anche Izabella Chiappini che, in futuro, potrebbe diventare un punto fermo del team azzurro.

Seconda giornata A/1 Femminile: Padova- Bogliasco, Bologna- Ekipe Orizzonte,

Cosenza- Sis Roma, Milano- Pescara.

Classifica: Padova, Wp Despar Messina, Bogliasco, Ekipe Orizzonte e Sis Roma 3, Pescara, Cosenza, Rapallo, Bologna e Milano 0.

Prossimo turno (29/10/2016) Wp Despar Messina- Ekipe Orizzonte, Padova- Bologna, Bogliasco- Milano, Sis Roma- Rapallo, Pescara- Cosenza.

 

Determinata, vincente e convincente. La Waterpolo Despar Messina bagna il debutto nel massimo campionato femminile con una bella vittoria, frutto del grande lavoro settimanale. Le peloritane superano il Cosenza per 12-7, bissando il successo ottenuto sette giorni prima nella Coppa UnipolSai. Ma se nella precedente occasione, l’affermazione era stata faticosa, questa volta la squadra di Maurizio Mirarchi ha, letteralmente, spazzato via il forte avversario, portando a casa tre punti meritatissimi. Tutte promosse le atlete impiegate, con menzione speciale per le due straniere disponibili ( Kuzina e Chiappini) e per il portiere Ventriglia che ha riscattato l’inizio incerto di stagione. A spingere le messinesi alla vittoria hanno contribuito anche le giocatrici della “vecchia guardia” come il capitano Silvia Bosurgi.

La Waterpolo Despar Messina rinuncia a Lopes Da Silva, fermata da una bronchite mentre il Cosenza recupera Silvia Motta e Pomeri, tornate in settimana dalla tournee in Giappone. L’inizio delle peloritane è travolgente. In meno di un minuto, le giallorosse vanno in vantaggio di due reti con un rigore di Chiappini e un gol di Bosurgi in controfuga. Poi ancora Chiappini. Citino accorcia, nuovo allungo siciliano con Kuzina ma Niu Guannan, in superiorità, contiene lo svantaggio delle silane. Il pressing delle padrone di casa mette in difficoltà la formazione di Capanna che nella seconda frazione incassa la doppietta di Kuzina e la rete di Bosurgi. Anche dopo l’intervallo lungo, l’inerzia della partita è messinese. La Waterpolo Despar segna ancora con l’ottima Kuzina e Radicchi, portando il vantaggio sul + 7. Il Cosenza non segna per 14 lunghissimi minuti, poi cala un tris con Silvia Motta e Pomeri che la mette due volte, anche con un pizzico di fortuna. La gara, però, appare segnata e le peloritane la mettono in ghiaccio nell’ultimo parziale con Gitto, Bosurgi e Aiello. La Waterpolo Despar Messina cancella, così, qualche dubbio della vigilia, traendo forza da questa prestazione. Sabato prossimo la verifica a Rapallo.

Soddisfatto il coach Maurizio Mirarchi: “Sono contento della prova delle ragazze che oggi si sono applicate al massimo. L’inizio non era dei più semplici perché affrontavano un avversario ostico che abbiamo domato con spirito e abnegazione, facendo una gara di grande attenzione in fase difensiva, così come piace a me. Siamo stati sotto statistica nell’uomo in più, ma è un aspetto ampiamente migliorabile”.

TABELLINO- WP DESPAR MESSINA- COSENZA 12-7 (4-2, 3-0, 2-3, 3-2)

Despar Messina: Ventriglia, Begin, Gitto 1, Chiappini 2, Morvillo, Radicchi 1, Kuzina 4, Lopes, Marchetti, R. Aiello 1, Arruzzoli, Bosurgi 3, Laganà. All. Mirarchi.

Città di Cosenza: Sotireli, Citino 1, Di Claudio, De Mari, S. Motta 2, Niu Guannan 1, D’Amico, Nicolai, Pomeri 2, Presta 1, R. Motta, Garritano, Manna. All. Capanna.

Arbitri: Lo Dico e Taccini. Sup. num.: Messina 2/8 + un rigore, Cosenza 4/11.

Note: Uscite per limite di falli De Mari (C) nel terzo e Radicchi (M) nel quarto tempo.

Risultati prima giornata A/1 Femminile: Ekipe Orizzonte-Rapallo 16-9, Pescara-Padova 4-17, Bogliasco-Bologna 13-5 e Sis Roma-Milano 11-8.

Classifica: Padova, Wp Despar Messina, Bogliasco, Ekipe Orizzonte e Sis Roma 3, Pescara, Cosenza, Rapallo, Bologna e Milano 0.

Prossimo turno (22/10/2016): Rapallo-Wp Despar Messina, Padova-Bogliasco, Bologna-Ekipe Orizzonte, Cosenza-Sis Roma, Milano-Pescara.

 

Ad una settimana di distanza, Waterpolo Despar Messina e Cosenza tornano ad incrociarsi dopo essersi affrontate nella Coppa Unipol Sai. Oggi alle 15.00, alla piscina Cappuccini, arbitri Taccini e Lo Dico, le due squadre debutteranno in uno degli incontri più attesi della prima giornata del massimo campionato femminile. Entrambe hanno le carte in regola per aspirare ad un posto nella Final Six che a metà maggio assegnerà il titolo italiano. Nessun problema di formazione per le peloritane che proveranno a confermare la vittoria con due gol di scarto ottenuta sabato scorso. Serviranno, però, attenzione, concretezza e fase difensiva più efficace rispetto a quella messa in mostra nelle prime partite della stagione. Così alla vigilia del match Maurizio Mirarchi, tecnico della Waterpolo Despar Messina: “ Non è un debutto semplice, tutt’altro. Il Cosenza, giustamente, aspira ad un ruolo di primo piano e ha già dimostrato di essere un avversario difficile da affrontare. Per noi comincia un percorso diverso rispetto a quello concluso nella scorsa stagione, siamo ancora alla ricerca dei giusti equilibri dal momento che il gruppo sta imparando a conoscersi e le nuove stanno assimilando concetti e schemi in un contesto, per loro, differente a quelle in cui erano abituate. Puntiamo, comunque, a fare bene, dipende solo da noi”.

 

 

Si apre con una sconfitta la stagione della Waterpolo Despar Messina superata alla piscina Cappuccini per 20-14 dall’Ekipe Orizzonte Catania nella prima partita del torneo Unipol Sai. Gara ricca di gol, caratterizzata da molti errori nella fase difensiva, quella giocata davanti al Ct della nazionale italiana Fabio Conti.
A commetterne di più le peloritane che restano nel match per un tempo e mezzo. Troppo poco contro un avversario che ha dimostrato di possedere importanti alternative in attacco dove la Palmieri, con sei gol, ha fatto la voce grossa.
Nella  Waterpolo Despar Messina da segnalare l’ottimo debutto della brasiliana Izabella Chiappini che, oltre ad aver segnato sei reti, ha dato un saggio delle sue enormi potenzialità.
Domani mattina, alle 11.30, le peloritane giocheranno contro il Cosenza, poi le silane, alle 18.00, chiuderanno le gare del primo turno contro l’Ekipe Orizzonte.
Le partite di ritorno della Unipol Sai si giocheranno il 25 e 26 novembre al termine delle quali verrà stilata la classifica. Le prime due del raggruppamento si qualificano alla Final Eight, che si terrà ad Ostia, nella piscina del centro federale polo natatorio.
Così Maurizio Mirarchi, tecnico della Waterpolo Despar Messina: “ Non abbiamo fatto bene in difesa, lo dice il risultato. Siamo in costruzione e prestazioni di questo genere possono capitare. Speriamo che l’affiatamento tra le nuove avvenga nel minor tempo possibile”.

WP DESPAR MESSINA-EKIPE ORIZZONTE CATANIA 14-20 (2-3, 5-6, 5-7, 2-4)
Wp Despar Messina: Ventriglia, Begin 1, Gitto, Chiappini 6, Morvillo, Radicchi 2, Kuzina, Lopes Da Silva 1, Marchetti, Aiello 2, Arruzzoli, Bosurgi 2, Laganà. All. Mirarchi.
L'Ekipe Orizzonte: Jovetic, Santapaola 1, Garibotti 5 (2 rig.), Amedeo, Casabianca, Grillo 1, Palmieri 6, Marletta 4, Buccheri, G. Aiello, Riccioli 1, Lombardo 2, Schillaci. All. Miceli.
Superiorità numeriche: Wp Despar Messina 7/13, Orizzonte 5/10 +2 rigori.
Arbitri: Centineo e Lo Dico.
Note: uscite per limite di falli Kuzina (M) nel secondo tempo e Lombardo (C) nel quarto tempo.

Sono stati sorteggiati in Olanda i gironi eliminatori dell’Eurolega a cui partecipa per il secondo anno consecutivo la Waterpolo Despar Messina. La società del presidente Felice Genovese è stata inserita nel gruppo A con le ungheresi del Dunajvaros e del Bvsc Zuglo e le tedesche del Nikar Heidelberg. Le gare si disputeranno a Dunajvaros dal 2 al 4 dicembre.

A differenza della scorsa stagione, la Waterpolo Despar Messina, come le altre squadre italiane, sarà, quindi, costretta a giocare anche il turno preliminare dal quale, invece, sono state esentate alcune delle migliori formazioni europee.

In totale sono 18 le squadre, suddivise in quattro gironi, che cercheranno il passaggio al secondo turno, sempre a gruppi, in programma, invece, a metà gennaio. Poi partirà la fase ad eliminazione diretta.

Così Maurizio Mirarchi, tecnico della Waterpolo Despar Messina: “Giocare in Ungheria non è mai facile, ma il passaggio del turno è possibile. Arriveremo a questo appuntamento dopo molte gare e ciò ci consentirà maggiore affiatamento”.

Nel frattempo registriamo un nuovo colpo di mercato per la Waterpolo Despar Messina che ha messo sotto contratto la giovane e promettente brasiliana Izabella Maizza Chiappini, uno dei punti di forza della squadra verde-oro alle ultime olimpiadi di Rio. Nata a San Paolo, ventuno anni da compiere il prossimo 28 settembre, la Chiappini, figlia d’arte, suo padre Roberto ha fatto parte della nazionale maschile e ai giochi sudamericani è stato assistente tecnico, è reduce dall’esperienza nel campionato americano con gli Arizona State University.

 

Bella, pratica e spietata. Una Waterpolo Despar Messina in grande spolvero non delude il numeroso pubblico della piscina Cappuccini e supera, senza problemi, il Bogliasco per 14-9. Partita senza storia sin dall’avvio con le padrone di casa incisive in zona gol.

Il primo tempo è un monologo giallorosso con Aiello che realizza il doppio vantaggio. Poi Dufour prova a rimettere in partita le liguri La serata è quella giusta e così Garibotti, migliore realizzatrice della A/1, e Gitto con due doppiette consentono alle peloritane di chiudere la prima frazione con cinque reti di scarto. Proprio la ragazza milazzese è la nota più sorprendente del match. La Waterpolo Despar Messina rimane in totale controllo anche nella seconda frazione, chiusa sul 9-3 e con Radicchi fuori per tre falli. Gara più equilibrata dopo l’intervallo lungo con le messinesi che badano a conservare le energie in vista della finale di domani.

Soddisfatto il tecnico Maurizio Mirarchi: “ Siamo partiti bene e abbiamo gestito con autorità, il meglio che potessi aspettarmi da questa partita che abbiamo reso facile. Non voglio fare citazioni di merito, tutte hanno giocato secondo le aspettative. Adesso speriamo di completare l’opera anche se sappiamo che domani sarà un’altra partita”.

Deluso, ma non troppo, l’allenatore del Bogliasco, Mario Sinatra: “ Abbiamo avuto un impatto non positivo che ci è costato la partita. La nostra stagione resta positiva e proveremo a centrare almeno il terzo posto dopo aver messo in bacheca la Coppa Italia”.

TABELLINO MESSINA-BOGLIASCO 14-9 (6-1, 3-2, 3-3, 2-3)

Despar Messina: Gorlero, Zablith 1, Gitto 4, Arruzzoli, Morvillo 1, Radicchi, Garibotti 5, D'agata 1, Marchetti, Aiello 2, Bosurgi, Laganà. All. Mirarchi.

Bogliasco Bene: Falconi, Viacava, Gualdi, Dufour 1, Trucco, Millo 2, Maggi, Rogondino 3, Boero 1, Rambaldi, Cocchiere 2, Frassinetti, Casareto. All. Sinatra.

Arbitri: Calabrò e Taccini. Uscite per limite di falli Radicchi (M) nel secondo e Morvillo (M) nel quarto tempo.

 

Sconfitta indolore per la Waterpolo Despar Messina che perde in casa contro il Bogliasco per 6-5 nell’ultima partita della stagione regolare. Con la mente alla Final Six Scudetto, le peloritane hanno giocato a strappi. Risultato negativo a parte, l’allenatore ha potuto valutare tutte le atlete a sua disposizione. Cambi che saranno fondamentali in gare tirate e ravvicinate.

Parte forte il Bogliasco in rete per tre volte nella prima frazione e all’inizio della seconda. Sono Cocchiere, con una sciarpa, l’ex Rambaldi e Dufour a firmare l’avvio sprint. La Waterpolo Messina si riorganizza e alla fine della frazione coglie il pari. Garibotti in superiorità e Gitto avvicinano le giallorosse, Rambaldi segna ancora, ma Aiello e Gitto ristabiliscono la parità. Alla fine del terzo tempo, Garibotti realizza la rete del primo e unico vantaggio siciliano. Nell’ultimo quarto, Bogliasco trova la rete del pari con Cocchiere e poi quella del sorpasso con Millo.

La vittoria consente alle liguri di chiudere al terzo posto e nell’incrocio dei quarti affronteranno l’Ekipe Orizzonte Catania. Ad attendere la vincente di questa sfida sarà proprio la Waterpolo Despar Messina, già qualificata di diritto alla semifinale. Non fa drammi il tecnico Maurizio Mirarchi: “ Il risultato contava relativamente, mi interessava, invece, vedere, in una partita vera, le giocatrici con meno minutaggio. Sotto questo punto di vista ho avuto delle risposte positive. Le rotazioni saranno decisive nella Final Six Scudetto”.

Proprio in vista di questo appuntamento, da domani alla piscina Cappuccini, la Waterpolo Despar Messina si allenerà con la nazionale brasiliana. Previste due amichevoli, gli ultimi test prima della Final Six Scudetto che assegnerà il titolo di campione d’Italia

 

Da domenica prossima fino a venerdì 20 maggio, la nazionale brasiliana di pallanuoto femminile sarà ospite della Waterpolo Despar Messina con cui darà vita ad un interessante common training. Le due squadre stanno preparando gli impegni clou della stagione. Le giallorosse la finale scudetto che si terrà proprio alla piscina Cappuccini dal 20 al 22 maggio mentre le sudamericane, qualificate di diritto alle olimpiadi di Rio de Janeiro come paese organizzatore dell’evento, vogliono preparare nel migliore dei modi i giochi di agosto nonostante non siano nel lotto delle favorite. Prima, però, dovranno onorare la partecipazione alla Super Final di World League a Shangai, altro appuntamento di prestigio a cui prenderà parte anche la nazionale italiana delle quattro messinesi Aiello, Garibotti, Gorlero e Radicchi.

Due le gare amichevoli ufficiali previste la prossima settimana tra la Waterpolo Despar Messina ed il Brasile. Serviranno per mantenere alta la tensione e il livello di concentrazione. Tra le atlete più felici per questi allenamenti congiunti c’è la messinese Marina Zablith che si unirà alle connazionali dopo l’esperienza, finora positiva, in riva allo Stretto. Il capitano delle verde-oro, per la prima volta, si ritroverà contro le sue compagne: “Penso che sarà una esperienza diversa per me. Sarà un’esperienza importante per noi in vista della Final Six. Possiamo provare schemi diversi da usare nelle prossime partite”.

 

Vi informiamo che utilizziamo dei cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione. Maggiori informazioni sono sulla pagina privacy.Grazie To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information