Usa, Silicon Valley contro Trump su "Dreamer": "Eʼ un giorno triste"

Scritto da  Set 05, 2017

La Silicon Valley si schiera contro il presidente Donald Trump per la sua decisione di abolire il programma che tutela i "Dreamer", i ragazzi entrati illegalmente negli Usa insieme ai genitori quando erano bambini. "E' un giorno triste", dice Mark Zuckerberg, a.d. di Facebook. Sundar Pichai, il numero uno di Google, twitta: "Questa è la loro casa. Il Congresso deve proteggerli". "Sono profondamente sconcertato", fa sapere Tim Cook, Ceo di Apple.

Vi informiamo che utilizziamo dei cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione. Maggiori informazioni sono sulla pagina privacy.Grazie To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information